L’ex ct Cassani e il suo nuovo mito a Faenza: “Franco a 95 anni fa ancora 100 km in bici”

Non importa se nella vita sei giunto sul podio mondiale, se hai vinto tappe al Giro o, in cronosquadra, al Tour. Non basta se sei stato ct della nazionale di ciclismo. A 62 anni, dopo aver conosciuto i più grandi campioni in giro per il mondo, un grande maestro – di sport e di vita – lo puoi trovare dietro casa. E’ successo martedì nel tardo pomeriggio a Davide Cassani, mentre acquistava frutta e verdura in una bottega di Faenza. Il suo nuovo “punto di riferimento” è possibile incontrarlo per le strade del centro manfredo, si chiama Franco Zoli e ha 94 anni. A raccontarlo è lo stesso Cassani sui social, dove spiega di essersi imbattuto nella città romagnola in “una persona stupenda” che lo riconosce e gli spiega: «Anch’io amo il ciclismo, pensi che due o tre volte alla settimana esco in bicicletta”. Io lo guardo – spiega Cassani -, ha un viso sorridente e non riesco a dargli un’età, ma la prima cosa che mi viene da chiedergli è: “Ma a quale media?”».

La risposta dell’anziano faentino è immediata: «Eh….vado abbastanza piano, ormai non supero più i 30 km orari». A quel punto la curiosità del ciclista nativo di Solarolo è troppo grande: «Mi scusi, ma quanti anni ha?”. Lui mi guarda – prosegue la narrazione Cassani – e mi risponde “Non sono più un giovanotto, il prossimo mese saranno 95″. Avevo di fronte un signore in splendida forma, fresco, sorridente, vivace, senza un filo di grasso addosso». Il signor Zoli aggiunge di cavalcare una viscontea del 1973 e l’ex ct della nazionale non resiste a fare ulteriori domande: «“Ma fin dove arriva? Fa ancora salite?”. Lui mi guarda – scrive Cassani – come se avessi detto qualcosa di….poco simpatico. “Certo che sì. La scorsa settimana sono arrivato a Bertinoro e qualche mese fa a San Benedetto in Alpe”. Io ribatto: “Franco, ma San Benedetto è a 50 km da qui.” No, mi risponde Franco, sono 54 e per tornare a Faenza altri 54 che sommati fanno 108».

Realizzato che ha di fronte un uomo di quasi 95 anni in grado sostenere uno sforzo atletico comparabile, per chilometri e pendenze, a poco meno della tappa di un Giro, Cassani cerca di soddisfare la curiosità che chiunque avrebbe avuto, ovvero quale sia il suo segreto: «Franco mi guarda, sorride e mi dice: ”Intanto continui a pedalare, sicuramente le farà bene”». an.ta.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui