FOTO MMPH

A quanto si apprende dal ministero della Salute, l’Emilia Romagna sarà in zona gialla ma – a sorpresa – soltanto da lunedì 1° febbraio. E’ prevista in giornata la firma sull’ordinanza che porta dall’arancione al giallo l’Emilia Romagna da parte del ministro Roberto Speranza. In arancione ci sono soltanto Puglia, Sardegna, Sicilia, Umbria e la Provincia Autonoma di Bolzano. Tutte le altre Regioni sono gialle.

Cosa cambia

I bar e i ristoranti aperti anche per il consumo all’interno fino alle 18. Dopo quell’ora è consentito l’asporto mentre il servizio a domicilio è sempre possibile. Per quanto riguarda gli spostamenti, decade il limite del confine comunale ma non quello della regione. Negozi aperti senza restrizioni se non quelle sanitarie, lo sport resta consentito all’aperto fatta eccezione per le attività di contatto.

Riapriranno i musei

Musei aperti nei giorni feriali. “Siamo pronti – dichiara l’assessore alla Cultura del Comune di Rimini, Giampiero Piscaglia -. I protocolli Covid prevedevano già l’apertura di musei e gallerie d’arte nelle zone gialle, il Comune è quindi pronto a riaprire tutte le sedi. Non immediatamente, ma nel giro di qualche giorno per motivi tecnici”.

Argomenti:

emilia romagna

zona arancione

zona gialla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *