L’associazione Codici Centro Diritti del Cittadino ha inviato una nota contro i recenti disservizi della piattaforma Eleven Sports, organizzando una azione per rimborso e risarcimento degli abbonati: “Non è la prima volta che accade – dichiara Stefano Gallotta, avvocato dell’associazione Codici – anche nella prima giornata del campionato di Serie C c’era stato un blackout. Apprezziamo le scuse della Lega Pro, ma riteniamo che Eleven Sports debba risarcire gli abbonati, soprattutto in un momento come questo in cui, a causa delle restrizioni per l’emergenza Covid19, lo streaming è l’unica alternativa agli stadi. Lo stesso discorso vale per gli appassionati di pallavolo, che, sempre a causa di problemi tecnici, non hanno potuto seguire nella loro interezza le cinque partite in programma della Superlega”.

“È un periodo poco felice per il calcio in tv e in streaming – afferma Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici – prima la sentenza del Tar che ha confermato la multa dell’Antitrust a Sky per il Pacchetto Calcio, ora i blackout di Eleven Sports, che non risparmiano nemmeno la pallavolo. Saremo al fianco dei consumatori anche in questa vicenda. Non basta qualche sconto, devono essere rimborsati in maniera seria ed è quello che chiederemo”. Gli abbonati che hanno avuto problemi con lo streaming degli eventi trasmessi da Eleven Sports possono segnalare il disservizio a segreteria.sportello@codici.org. L’associazione Codici si occuperà di richiedere il rimborso ed il risarcimento danni.

Argomenti:

cesena calcio

imolese calcio

ravenna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *