L’addio al 45enne di Gambettola morto per il Covid

Addio triste e composto al camionista morto per il Covid-19. Oggi per Andrea Neri, 45 anni, è stato il giorno dei funerali nella chiesa parrocchiale di Gambettola. Come riportato dal “Corriere Romagna”, assieme all’anziana madre aveva contratto il Covid-19 a metà agosto. La madre nonostante l’età e la salute non ottimale ha superato la pandemia pur rimanendo tutt’ora ricoverata in ospedale a Savignano. Invece Andrea, detto Bibi dagli amici, è morto nonostante fosse giovane, forte e senza altre patologie avverse. Ma il Covid, da cui non si era vaccinato, l’ha stroncato essendo confluito in polmonite bilaterale in pochi giorni.
La chiesa parrocchiale era piena di amici e conoscenti, anche tanti fiori e biglietti di condoglianze. C’era anche la moglie Roberta. I due in passato hanno condotto un chiosco di piadina in centro a Gambettola, attività poi ceduta, continuando la produzione di piadina per conto terzi in un’azienda ad hoc, mentre Andrea aveva anche intrapreso l’attività di camionista nel comparto avicolo.
«Nell’omelia ho parlato della speranza e della vita che non è solo terrena ma prosegue oltre la morte – riferisce don Tonino Domeniconi – in chiesa le persone erano affrante ma composite. L’affetto per Andrea s’è visto tutto nel grande applauso di quando la bara è uscita dalla chiesa».
«Andrea era una persona solare – riferiscono gli amici – abbiamo voluto esserci in questo momento difficile per la famiglia e lo ricorderemo sempre in maniera positiva». Dopo la messa la bara è stata portata al locale cimitero per l’inumazione.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui