Jurij Ferrini al Plautus di Sarsina con il Goldoni di Balasso

Jurij Ferrini al Plautus di Sarsina con il Goldoni di Balasso

SARSINA. Al “Plautus festival” è di scena alle 21.30 nell’arena di Calbano un classico della commedia italiana rivisitato e riletto in chiave contemporanea. Si tratta de “I due gemelli veneziani” copione del 1747 del veneziano Carlo Goldoni riscritto dal veneto Natalino Balasso; nei primi anni Duemila attore comico di cabaret, volto anche di Zelig, quindi dedito a un teatro sempre più completo, come in “Arlecchino servitore di due padroni”. Questa sua scrittura originale attualizza la commedia goldoniana, ma non la snatura nell’umore e nell’atmosfera. Protagonista del ruolo è Jurij Ferrini, formazione allo Stabile di Genova, poi a Torino, da qualche tempo in sinergia con Balasso, con una intesa condivisa e amichevole. Con il protagonista, sul palco altri sei promettenti attori formatisi alla scuola torinese “Shakespeare school” diretta dallo stesso Ferrini. Sono Francesco Gargiulo, Maria Rita Lo Destro, Federico Palumeri, Stefano Paradisi, Andrea Peron e Marta Zito.
La vicenda racconta di Zanetto, a Verona per sposare Rosaura, figlia del dottor Balanzoni. Ha un fratello gemello, Tonino, fascinoso criminale ma i due gemelli non si vedono da anni. Capita che Tonino in fuga dalla legge arriva lui pure a Verona per ricongiungersi a Beatrice, affidata alle cure interessate di Florindo. Da qui coincidenze e scambi di persona in un godibile gioco degli equivoci.

L’intervista a Jurij Ferrini sul Corriere Romagna di oggi 7 agosto.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *