Isole spagnole: quali visitare e perchè

La Spagna è una meta molto ambita per le vacanze. Lo sono ancora di più le sue isole che sono bellissime ed offrono una serie di spunti adatti a tutti i gusti in termini di vacanza. Ma quali sono le isole spagnole che non bisognerebbe proprio perdersi?

Formentera, Gran Canaria, Minorca e non solo. Scegliere sembra proprio impossibile, anche se a volte è sufficiente sapere esattamente quello che si vuole vedere e come si vuole vivere le proprie vacanze.

Alcuni dei migliori spunti si potranno avere al sito www.formenteravuela.com.

Vacanze isole spagnole: le più belle

Scegliere quali siano le isole spagnole da non perdere non è affatto semplice. Occorre dunque procedere a una piccola selezione di quelle che sembrano essere proprio le imperdibili. Alcune adatte alle vacanze dei più giovani, altre invece, perfette per le famiglie. Al pubblico l’ardua scelta.

Tenerife

Si inizia in grande con Tenerife l’isola più grande delle Canarie, la più urbanizzata e cosmopolita. Un’isola eterogenea con i suoi 2034 km quadrati con 2 aeroporti. A nord dell’isola le precipitazioni sono abbondanti e la vegetazione cresce rigogliosa. La fanno da padrone le foreste e le specie vegetali estremamente affascinanti. Ma l’attrazione principale dell’isola è sicuramente il Parco Nazionale del Teide, la montagna più alta di tutta la Spagna, il terzo vulcano più grande del mondo.

Una linea costiera di origine vulcanica che potrebbe non rendere semplice credere che le spiagge dell’isola possano essere un vero e proprio paradiso. Il nord dell’isola offre: caffetterie, ristoranti e bar dove realizzarsi, mentre il sud punta tutto sulle spiagge ricche di sole e di vita notturna.

Proprio questa sorta di dualità permette di affermare che Tenerife è perfetta per 2 tipologie di visitatori, da una parte gli amanti degli sport e del contatto con la natura, dall’altra chi invece non rinuncia alla comodità e al relax. Diversi i villaggi con tutti i comfort a disposizione.

Cabrera

Tra le Balneari, tanto per non cadere nello scontato e citare Ibiza e Formentera, ecco Cabrera che è la principale isola del piccolo sotto arcipelago omonimo e si trova a pochissima distanza da Maiorca. Per molti anni quest’isola è stata un’area militare blindata, solo di recente è stata aperta al turismo ed è divenuta parco nazionale marittimo terrestre di tutto il suo arcipelago.

Quello che contraddistingue quest’isola è la sua storia complessa e affascinante allo stesso tempo. In effetti da questa isola sono passati i cartaginesi, i fenici, i romani, i bizantini, pirati e molti altri popoli che hanno portato non poca confusione sull’isola.

Lanzarote

Lanzarote è stata dichiarata dall’UNESCO Riserva della Biosfera e ospita il Parco Nazionale Timanfaya. Il paesaggio che si presenta davanti a chi decide di visitare ques’isola sembra essere quasi surreale, con le sue dune rosso fuoco e le distese di lava. Quello che contraddistingue quest’isola, sono sicuramente le spiagge con la sabbia nera di origine vulcanica.

Playa Blaca è una delle spiagge che lasciano senza fiato, con la sua scogliera a strapiombo sul mare dove si cela la Playa Papagayo. Infine Playa Famara con una spiaggia lunga quasi 5 km esposta a venti e onde, perfetta per i surfisti di tutti i livelli.

Fuerteventura

Per concludere questa, fin troppo breve selezione di isole spagnole ecco Fuerteventura, che offre un paesaggio totalmente differente da quello che si può godere in altre isole spagnole. Nel tragitto tra l’aeroporto e l’alloggio, forse si avrà l’impressione di essere in un mondo parallelo, non di certo in una delle isole più grandi delle Canarie.

Solo proseguendo con il viaggio ci si accorgerà che il paesaggio muta completamente per arrivare a delle candide spiagge da sogno che si estendono per circa 100 km. Le più belle sono presenti a sud della cittadina di Corralejo e nel Parco naturale de Jandia, le cui dune si estendono tra la Costa Calma e la cittadina di Jandía, nel sud-est.

Un posto dove vivere un senso di libertà assoluta. Si consiglia di noleggiare un’auto per muoversi e potersi godere tutta la bellezza di questa isola. I venti che movimentano le sue acque, la rendono la meta ideale per tutti coloro che sono amanti del kitesurf, del windsurf e in generale di tutti gli sport che richiedono vento per essere praticati.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui