Isola delle Rose, Giuseppe Musilli presenta la vera storia il 12 a Rimini

Una storia che non smette di incuriosire. Ma molte domande spesso rimangono senza risposta. In questo caso, invece, le risposte ci sono tutte.

A pochi giorni dall’uscita in libreria, la nuova edizione del libro “Isola delle Rose. Insulo de la rozoj-la libertà fa paura” (Interno4 edizioni) di Giuseppe Musilli verrà presentata al Museo della Città di Rimini dall’autore e dall’editore Massimo Roccaforte.

Appuntamento alla Sala del Giudizio domenica 12 dicembre alle 17. Insieme all’autore e all’editore, parteciperà alla presentazione Lorenzo Rosa, figlio di Giorgio Rosa ideatore e realizzatore dell’Isola delle rose.

L’autore Giuseppe Musilli

Durante la serata verranno proiettate interviste inedite ai protagonisti dell’impresa.

Centonovanta avvincenti pagine in cui tutta la vita dello Stato indipendente viene ripercorsa dando voce ai diretti protagonisti dell’impresa.

Il giornalista riminese Giuseppe Musilli, in lunghi mesi di ricerche negli archivi e nelle biblioteche, nonché attraverso interviste e incontri con i protagonisti dell’epoca, ritrovati grazie a un minuzioso e lungo lavoro di ricerca, ha ricostruito nel dettaglio la folle impresa dell’ingegner Rosa, che portò alla nascita dello Stato indipendente al largo di Rimini nell’estate del 1968. Per la prima volta sono stati raccolti i documenti, le testimonianze, le immagini di un’utopia durata pochi mesi ma la cui fama continua ad affascinare, tanto che anche Netflix nel 2020 ha dedicato all’impresa un film. Ma molte sono le discrepanze con la storia vera. In questo libro tutte le caselle tornano al loro posto.

La prima edizione del volume, nel 2010, ha accompagnato il film-documentario “Insulo de la Rozoj. La libertà fa paura” del collettivo Cinematica, dal notevole successo internazionale. Questa nuova versione del libro, ampliata, contiene diversi contenuti inediti. Accompagnano il testo le illustrazioni, decine di fotografie, la rassegna stampa dell’epoca e la riproduzione di memorabilia e materiali originali dell’Isola. Nonché due scritti di Walter Veltroni (autore nel 2012 del romanzo “L’Isola e le rose”, per cui si avvalse della consulenza di Musilli) e di Lorenzo Rosa, figlio ed erede di Giorgio Rosa, fondatore dell’Isola.

Ne emerge l’affresco di un periodo storico tratteggiato attraverso una delle imprese più utopiche e affascinanti che un uomo possa immaginare.

«Quando, quindici anni fa, mi sono imbattuto in una foto dell’Isola delle Rose -­ scrive l’autore -, mi sono posto un paio di domande: perché questa storia è rimasta sepolta per decenni? Come è possibile che nessuno l’abbia mai raccontata?». Così, comincia la ricerca, che durerà mesi.

«La storia torna finalmente a galla dopo quarant’anni, nel 2010, grazie alle edizioni NdA Press prima e Interno4 edizioni dopo e all’amico Massimo Roccaforte che pubblicano libro e film. Da quel momento, l’Isola delle Rose torna a vivere e diventa protagonista nei romanzi, nei cinema, nelle canzoni, nei teatri, in tv e alla radio. Da quel 2009 mi sento investito della responsabilità di conservare una memoria storica di questa affascinante vicenda e lo faccio con passione e serietà, perché mi rendo conto di tutelare anche le memorie dell’ingegner Rosa e della sua famiglia».

Giuseppe Musilli (1964) è giornalista professionista e vive a Rimini.

Il libro è in vendita in tutte le librerie offline e online dal 2 dicembre 2021, distribuzione Messaggerie.

Appuntamento domenica 12 dicembre alle ore 17,00 al Museo della città di Rimini, Sala del Giudizio, Via L. Tonini 1.

Ingresso libero con obbligo di Green Pass e solo posti a sedere fino ad esaurimento. Consigliata la prenotazione, qui: https://www.ticketlandia.com/m/event/libri

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui