Fa irruzione due volte in tribunale a Rimini per picchiare il giudice

Fa irruzione due volte in tribunale a Rimini per picchiare il giudice
Le guardie giurate Rosario Meluzzi e Luigi De Luca, autore del placcaggio

RIMINI. Un giovane originario della Valconca affetto da problemi psichiatrici (tempo fa s’incatenò perché rivoleva la marijuana che gli era stata sequestrata) ha tentato per due volte di entrare in tribunale con intenti aggressivi nei confronti del giudice che lui ritiene “responsabile” della sua situazione. In entrambi i casi è stato fermato dalla guardie giurate dell’istituto di vigilanza “Coopservice”. Il ragazzo si è presentato una prima volta in stato di agitazione, ma è stato calmato e consegnato ai sanitari del 118 che lo hanno portato in psichiatria. Dall’ospedale, però, il paziente è scappato in pigiama e pantofole: è scattata l’allerta e stavolta la guardia giurata ha giocato d’anticipo bloccandolo e contenendolo con l’aiuto di un militare, tra le due porte di accesso. Grazie alla professionalità del vigilante nessuno si è fatto male e il giovane è stato riaccompagnato in ospedale. Solo pochi giorni fa i vigilanti della “Coopservice” avevano “disarmato” un 55enne con un “tirapugni” che avrebbe voluto portare con sé in udienza.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *