Investire nel 2020: la diversificazione resta una certezza

Investire nel 2020: la diversificazione resta una certezza

Dedicarsi al Trading Online, nonostante rappresenti un’attività non priva di rischi, permette di far fruttare il proprio capitale anche nel corso del 2020, a patto di diversificare e di puntare sulle migliori classi di investimento. Evitare le perdite e ottenere un rendimento alto rappresentano le ambizioni di qualsiasi trader, ma tutto ciò comporta ponderazione e studio.

Questa guida offre utili informazioni e preziosi consigli su dove conviene maggiormente investire e come diversificare il proprio portafoglio. In ogni caso, prima di cominciare qualsiasi esperienza di Trading Online, è buona regola tenere in stretta considerazione che i profitti non sono assicurati e rimane sempre la possibilità di perdere quanto investito.

Come e dove è maggiormente conveniente investire oggi

Un investimento non vale l’altro e la conoscenza delle classi disponibili rappresenta il primo passo da compiere per aver maggiore dimestichezza con il Trading Online e diversificare opportunamente l’investimento di risparmi oggi.

In passato non era possibile investire autonomamente, considerando che occorrevano ingenti capitali e tenuto conto anche delle diverse complicazioni di natura strettamente tecnica. Oggi, invece, il settore degli investimenti si rivolge a tutti, grazie soprattutto alla diffusione delle piattaforme regolamentate che consentono di fare Trading Online impiegando modeste somme, oltre che in modo facile e intuitivo.

Ogni buon investitore, ancor prima di affidarsi a un broker, dovrebbe avere ben chiare le varie tipologie di investimento, le quali possono essere raggruppate in:

  • materie prime (oro, argento, diamanti, caffè, ecc.);
  • strumenti finanziari (azioni e obbligazioni);
  • beni immobili;
  • settore assicurativo;
  • strumenti appartenenti al mercato monetario (riserve bancarie, titoli di Stato, BOT, ecc.);
  • fondi comuni di investimento.

In linea generale, è possibile affermare che non esiste una classe di investimento più redditizia dell’altra o potenzialmente sicura e che non genera perdite. Tuttavia, investire nelle materie prime potrebbe essere sempre una buona scelta, in quanto mantengono nel tempo un valore e saranno sempre impiegate nei processi produttivi.

Quanto agli strumenti finanziari, che non sono altro che beni liquidi, bisogna considerare che il più delle volte vengono garantiti da un terzo soggetto e ciò limita il livello di rischio dell’investimento a fronte di margini di guadagno comunque contenuti.

Gli investimenti immobiliari rappresentano una classe molto appetibile, poiché consentono di eseguire operazioni non ammesse in altri settori, come il mutuo che offre la possibilità di ottenere la proprietà di un immobile senza doversi liberare del proprio capitale, ma rimborsando il prezzo versando piccole somme periodiche.

Molti investitori, specie quelli italiani e legati alla tradizione, continuano a preferire investimenti più sicuri come quelli in obbligazioni assicurative e soprattutto sui titoli di Stato, fra cui spiccano i buoni fruttiferi postali garantiti dalle Poste Italiane. Questa scelta, comunque da considerare in base ai risultati che si desiderano ottenere, permette quasi sempre un ritorno economico maggiorato di una quota di interesse piuttosto bassa.

Interessanti, specie per i piccoli investitori, sono anche i fondi comuni di investimento controllati dalle società di gestione del risparmio, che si risolvono in raccolte di denaro dei risparmiatori, poi impiegate prevalentemente in azioni e obbligazioni. La liquidazione dei fondi comporta il pagamento di commissioni e diverse limitazioni a carico dei sottoscrittori che potrebbero rendere l’investimento in definitiva non molto conveniente.

Tutte le classi di investimento sono accomunate dal potenziale rischio, inevitabilmente legato all’imprevedibilità degli stessi mercati, ma un bravo investitore potrà utilizzarli con più serenità giovandosi degli stop loss, ovvero effettuando ordini che prevedano un limite massimo per il contenimento delle eventuali perdite.

Classi di investimento: come diversificare nel 2020

Difficile stabilire come ciascun trader assuma le proprie decisioni finali in tema di investimenti e non è sempre vero che si cerca di puntare sulle classi che vengono comunemente considerate sicure, come i titoli di Stato o i buoni fruttiferi postali. Tante volte, i trader mostrano una forte tendenza nello speculare nel breve termine e preferiscono fare Trading Online tramite apposite piattaforme.

Del resto, ogni classe di investimento conserva delle potenzialità e ciascun trader potrà scegliere di investire per conto proprio oppure affidarsi a un professionista del settore. In quest’ultimo caso, bisogna considerare che si rinuncerà al pieno e totale controllo sul proprio investimento, che resterà nelle mani del consulente di fiducia.

Diversamente, operando in maniera autonoma, l’investitore potrà essere l’artefice del proprio destino, quindi l’unico vero responsabile del successo o della perdita. Questo non significa che occorre investire basandosi sul mero intuito, senza una pianificazione o in mancanza di un profondo studio alla base.

Considerando le varie classi di investimento, è sempre consigliabile procedere all’opportuna diversificazione del proprio portafoglio, quindi combinando le varie classi di investimento disponibili, fra quelle più sicure e anche potenzialmente aleatorie. Questo è un aspetto molto importante, perché così facendo sarà concretamente possibile tenere sotto controllo la possibile perdita dell’intero capitale.

La diversificazione, anche se non mette completamente al riparo dalle oscillazioni del mercato, offre comunque una buona protezione nel lungo periodo. Del resto, è improbabile che svariati asset che compongono uno stesso portafoglio, quando selezionati opportunamente, possano collassare contemporaneamente.

Oggi è possibile entrare nel mondo del Trading Online con maggiore consapevolezza, sfruttando le potenzialità delle piattaforme regolamentate e certificate per iniziare a investire limitando anche tutti i possibili rischi.

L’opportunità delle piattaforme di Trading Online è alla portata di tutti e consente di giocare in borsa online anche senza alcun deposito iniziale di denaro, ma simulando le aperture delle posizioni, ovvero aprendo un conto demo che consenta di prendere familiarità con gli investimenti prima di cominciare a fare sul serio.

Occorre anche considerare che le migliori piattaforme di Trading online permettono di investire depositando una somma di denaro piccola, quindi non è necessario disporre di grossi capitali per affrontare i mercati finanziari.

Una volta eseguito il deposito iniziale, sarà possibile valutare e adottare le giuste decisioni, sulla base degli ultimi trend, definire quali scadenze delle operazioni possono fruttare maggiormente, nonché mettere a punto strategie legate all’apertura delle singole posizioni.

Come appurato, gli investimenti sono in grado di coprire una vasta gamma di soluzioni, pertanto è fondamentale sondare a fondo il mercato e considerare tutte le diverse tipologie di investimento, senza mai trascurare di combinare l’alto rendimento alla stabilità finanziaria.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *