Investimenti per 37 milioni in 3 anni e bilancio di previsione a Cesenatico

L’Amministrazione Comunale ha presentato in Consiglio Comunale il bilancio di previsione 2022-2024, dopo che nei giorni scorsi si erano svolti incontri in merito con le organizzazioni sindacali e le associazioni di categoria del territorio. Il tutto avviene dopo settimane intense di lavoro che hanno coinvolto il Sindaco Matteo Gozzoli, l’Assessore Jacopo Agostini di concerto insieme alla giunta e al Dirigente di riferimento Riccardo Spadarelli. Il bilancio dovrà essere approvato dal Consiglio Comunale entro fine anno, così da consentire subito da gennaio 2022 la piena operatività dell’Ente.

In fase previsionale si registra un aumento delle entrate stimato intorno a 1 milione di euro rispetto alle previsioni iniziali del 2021. Per quanto riguarda le imposte, l’Amministrazione Comunale ha deciso di confermare la stessa aliquota addizionale Irpef prevista per il 2021 con lo 0,7 per mille. La cifra totale prevista invece per la tassa di soggiorno sarà di 2.100.000 euro, in linea con le previsioni dell’anno 2019. Sono previste entrate da sanzioni amministrative, tassa di occupazione del suolo pubblico, tariffe di parcheggio e affissioni. Una novità sul fronte delle entrate è la previsione legata all’imposta IMPI, ovvero l’IMU sulle piattaforme, con l’Amministrazione Comunale che prevede una minor riscossione rispetto al 2020 e al 2021, dovuta all’emanando decreto ministeriale che rivedrebbe le attribuzioni territoriali delle piattaforme esistenti nel mare prospiciente Cesenatico. Sul fronte della lotta all’evasione le stime di entrata si aggirano attorno a 1.3000.000 per quanto riguarda l’IMU e a 500.000 per quanto riguarda la TARI. Da segnalare inoltre l’azzeramento del contributo richiesto alle famiglie per quanto concerne gli abbonamenti del trasporto scolastico per gli under 14: dall’anno scolastico 2022-2023 le famiglie non dovranno pagare nulla per il trasporto dei propri figli a scuole elementari e scuole medie. L’importo a bilancio prevede minor introito per l’Ente di circa 83.000 euro.

La spesa corrente, rispetto al previsionale 2021, vede un aumento di circa 400.000 euro per
quanto riguarda il costo del personale, necessario a coprire i posti lasciati vacanti dai pensionamenti legati a “quota 100” e in generale a nuove assunzioni. In ambito educativo la
previsione di spesa è stata quantificata in un impegno di oltre 1 milione di euro di servizi di cui più di 600.000 per l’assistenza all’handicap. Dalla Regione Emilia-Romagna sono arrivati circa 78.000 euro per i nidi ed è confermato il fondo per il sostegno alle nuove imprese di Cesenatico per 30.000 euro. Sul versante dei servizi alla persona, il Comune di Cesenatico

Nel triennio 2022-2024 sono in previsione oltre 37 milioni di euro di lavori. La linea di mandato va avanti nel segno della progettazione con la candidatura di progetti a bandi europei, statali e regionali con l’ente che è pronta a sfruttare al meglio le grandi occasioni del PNRR. A proposito di questo, nei giorni scorsi, il Ministero dell’Interno ha formalizzato l’arrivo di 3.975.000 euro per gli interventi di messa in sicurezza del Ponte di Viale Roma, per la ricostruzione del Ponte di Via Ferrara, per il miglioramento sismico del nucleo storico della Scuola Elementare di Sala, per l’adeguamento sismico della Scuola Elementare Saffi e della Scuola Media Dante Arfelli. Tutto questo a coronamento dei progetti e del lavoro portato avanti dall’Amministrazione durante i cinque anni di mandato appena trascorsi. Nel 2022 sono in previsione 5,2 milioni (di cui 2.231.00,00 finanziati con un mutuo) per la
riqualificazione di Via Colombo da Via Magellano al Canale di Tagliata compresa l’area di sosta di Via Mazzini; per il 2023 sono stati messi a bilancio 6 milioni per la Vena Mazzarini con
1,2 milioni che attingeranno alle risorse comunali. Guardando avanti nel 2023 sono previsti investimenti per la riqualificazione di 550.000 euro per
piazza Volta a Villamarina e per il 2024 200.000 per l’Ex-Lavatoio di Via Cecchini. Nel 2023
sono anche in previsione 2,5 milioni per la riqualificazione del Mercato Ittico. Anche per il bilancio 2022 rimane alta l’attenzione sul tema delle manutenzioni. Il piano asfalti
2022 prevede, infatti, un investimento di 975.000 euro a cui vanno aggiunti 130.000 per il
potenziamento della pubblica illuminazione (lo stesso è previsto sia per il 2023 che per il 2024), e 100.000 per messa in sicurezza degli attraversamenti pedonali e l’eliminazione delle barriere architettoniche. Il piano per la cura del verde prevede 200.000 euro di investimento per il 2022 e 100.000 previsti sia per il 2023 che per il 2024. A questi vanno aggiunti 30.000 per la manutenzione e il Comune di Cesenatico rinnovamento dei giochi nei parchi pubblici previsti nel 2022 e confermati anche nel 2023 e nel 2024. Per lo sport sono stati previsti invece 50.000 euro destinati alla manutenzione straordinaria degli impianti sportivi con la medesima previsione effettuata anche per il 2023 mentre, sempre nel
2023, è previsto 1 milione per l’adeguamento dello Stadio Comunale. Infine, in merito alla videosorveglianza l’Amministrazione Comunale ha previsto 30.000 euro per
Targa System nel 2022, con la stessa cifra anche per 2023 e 2024.

Per il sindaco Matteo Gozzoli «Il bilancio 2022-2024 riparte dalle scelte fatte nel 2021 ma con l’aggiunta di nuovi servizi per i cittadini. Manteniamo inalterata la pressione fiscale ma aggiungiamo la gratuità per il servizio scuolabus a tutte le famiglie del territorio. Un modo, a nostro avviso, per stare vicini alle famiglie e ai ragazzi che stanno ancora vivendo un periodo non facile a causa della pandemia. Sul fronte investimenti prosegue spedita la nostra azione con i progetti già in cantiere e le nuove sfide future come la Vena Mazzarini, lo stadio comunale e il mercato ittico. Segnalo che nel biennio 2022-2023 grazie ai fondi del Pnrr interverremo su tre plessi scolastici con importanti lavori di messa in sicurezza degli edifici e sui ponti di viale Roma e via Ferrara, con la speranza che questi interventi siano il prologo di un intervento più ampio per riconsegnare l’ultimo tratto di Vena alla nostra comunità».

Per l’assessore Jacopo Agostini: «La predisposizione del bilancio previsionale 2022-2024 ha visto un intenso lavoro degli Uffici e della Giunta nelle settimane scorse, dovuto anche alle elezioni comunali. L’Ente riesce a confermare la propria capacità di spesa e di tenuta dei conti, con buona propensione agli investimenti (capitalizzando il lavoro degli Uffici degli ultimi anni e dei contributi statali e regionali). Si mantiene la giusta attenzione al tema sociale ed educativo. Nel 2022 sarà messa particolare cura e sforzo di energie per recuperare le entrate insolute che ad oggi pesano sul bilancio comunale, così da liberare risorse utili ad affrontare al meglio gli impegni che ci attendono e magari riuscire in qualche aiuto in più a famiglie ed imprese».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui