Ci sarebbe un testimone oculare dell’incidente che giovedì pomeriggio è costato la vita a Christian Vernocchi. Si tratta del collega del giovane operaio 26enne residente a Ravenna deceduto, che con lui stava lavorando nel piazzale della stazione di trasferimento dei rifiuti urbani di Hera a Cervia, quando la benna di una pala meccanica lo ha travolto, schiacciandolo. È stato proprio il compagno di lavoro a chiamare i soccorritori, che invano hanno tentato di salvare il ragazzo portandolo d’urgenza al “Bufalini”. Arrivato in ambulanza all’ospedale di Cesena in arresto cardiaco, il 26enne era stato rianimato e portato in sala operatoria, dove intorno alle 22.30 è purtroppo deceduto.Sull’accaduto la Procura ha aperto un fascicolo per omicidio colposo;in corso indagini per fare luce su dinamica ed eventuali responsabilità, accertamenti affidati ai carabinieri della Compagnia di Cervia-Milano Marittima e ai tecnici della Medicina del Lavoro, che hanno provveduto a sequestrare il mezzo meccanico.

Argomenti:

cervia

indagine

infortunio mortale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *