India Muccioli, si attende l’esito dell’autopsia

RIMINI. Un minuto di silenzio. Così i compagni di classe dell’istituto artistico Serpieri, hanno voluto ricordare ieri mattina India Muccioli, la nipote di Vincenzo, trovata priva di vita domenica pomeriggio nell’appartamento di via Isotta, eredità della nonna, dove lei e il fratello più grande erano abituati a ritrovarsi con gli amici. Sessanta secondi riempiti dalla domanda cui dovrà dare una risposta il dottor Mauro Pesaresi, anatomopatologo del dipartimento di medicina legale degli ospedali riuniti Ancona, nominato per eseguire l’autopsia. Cosa l’ha uccisa? Una risposta che potrebbe arrivare già questo pomeriggio, dopo il conferimento in mattinata dell’incarico dal sostituto procuratore Luca Bertuzzi titolare dell’inchiesta. Le tracce di fuliggine sul viso della secondogenita di Andrea Muccioli, infatti, al momento hanno fatto ipotizzare che il decesso possa essere riconducibile alle esalazioni di monossido di carbonio emesse dalla stufetta.

Articolo completo sul Corriere Romagna in edicola martedì 28 maggio

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui