Incendio Ferretti Yacht, lavoratori trasferiti a Forlì e Mondolfo

Solo nel pomeriggio di ieri l’ultimo mezzo dei vigili del fuoco ha lasciato la Ferretti Yacht di Cattolica chiudendo lo spegnimento del rogo divampato nel cantiere nella mattinata di martedì.

Nel frattempo sul posto sono arrivati gli uomini del Nucleo investigativo antincendio, appartenenti al Corpo nazionale dei Vigili del fuoco, specializzato in “studio, ricerca e analisi per la valutazione delle cause d’incendio”. A loro il compito di capire se – come ipotizzato – la “miccia” che possa aver dato il via al propagarsi delle fiamme, possa essere dipeso dal malfunzionamento di un quadro elettrico.

Incontro azienda-sindacati

Nel pomeriggio di ieri si è svolto anche un incontro di tutte le organizzazioni sindacali con la proprietà, per trovare una soluzione a tutela dei lavoratori. «Già da domani (oggi, ndr) circa la metà dei lavoratori, utilizzando il criterio della rotazione, saranno trasferiti temporaneamente nei tre siti produttivi di Ancona, Mondolfo e Forlì – spiega Renzo Crociati, segretario generale della Fillea Cgil.

L’articolo completo sul Corriere Romagna in edicola oggi

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui