“Incendio alla Tenuta di Montebello”. Ma è una esercitazione di Protezione Civile Vigili del Fuoco

“Allarme, allarme: alla Tenuta di Montebello, nel Comune di Modigliana, c’è un incendio nel bosco, con due focolai”.

È questo l’SOS che scatterà nella mattinata di domani, sabato 11 giugno, per il quale verrà chiesto l’intervento del volontariato di Protezione civile, a supporto delle attività dei Vigili del Fuoco. Fortunatamente, si tratta solo di un addestramento, che vedrà il coinvolgimento di ben oltre 120 volontari. Le attività di spegnimento e bonifica del sito proseguiranno per tutta la giornata; saranno sospese durante la notte, per riprendere domenica 12 mattina e concludersi nel primo pomeriggio con la dichiarazione del cessato allarme, ovvero lo spegnimento dell’incendio.

Riprende così quest’anno, dopo un biennio (2020-2021) di pausa forzata a causa del Covid, l’addestramento annuale antincendio in provincia di Forlì-Cesena: un territorio che, per le proprie caratteristiche – il 34% è ricoperto da superfice boscata – ha sempre mostrato un’attenzione elevata al tema dell’antincendio boschivo.

“Desidero ringraziare tutti coloro che parteciperanno all’addestramento- ha commentato l’assessore regionale alla Protezione civile, Irene Priolo, che sarà presente a Modigliana-. In particolare, il mio grazie va al volontariato di Protezione civile, che riveste indubbiamente un ruolo fondamentale nella lotta attiva agli incendi boschivi, in particolare nelle attività di ricognizione, sorveglianza, avvistamento, spegnimento e bonifica. Attività che vengono svolte insieme alle altre forze coinvolte, all’interno di un sistema solido e rodato, perché basato sulla collaborazione e sulla fiducia reciproca. Un sistema- ha concluso l’assessore- di cui il nostro territorio, in forte pressione per il cambiamento climatico, ha sempre più bisogno”.

Oltre all’assessore Priolo, assisteranno all’addestramento Giancarlo Jader Dardi, sindaco di Modigliana; il colonnello  Gabriele Guidi, comandante del Gruppo Carabinieri Forestale di Forlì-Cesena; Fausto Tardozzi, responsabile delle operazioni di soccorso del Comando provinciale Vigili del Fuoco Forlì-Cesena; Piero Tabellini, responsabile Ufficio territoriale Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la Protezione civile; Claudia Casadei (Protezione civile dell’Agenzia per la provincia di Forlì-Cesena); Gabriele Russo, presidente del Coordinamento provinciale del volontariato di Protezione civile di Forlì-Cesena.

A partire dal 1978, la Regione Emilia-Romagna si è dotata di un Piano di previsioneprevenzione e lotta attiva contro gli incendi boschivi. Nel 2021 la Giunta regionale ha prorogato la validità del Piano 2017, recependo tutte le modifiche normative, statali e regionali, che riguardano le attività connesse agli incendi boschivi.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui