Incendio alla Ca’ de bè: osteria chiude due settimane

«Non li abbiamo ancora quantificati con esattezza, ma i danni alla cucina sono importanti. Siamo costretti a chiudere per un paio di settimane». E’ con voce affranta che Simone Rossetti, socio e gestore della celeberrima osteria di Bertinoro, commenta quanto accaduto domenica mattinahttps://www.corriereromagna.it/bertinoro-fiamme-alla-ca-de-be/, quando le fiamme si sono sprigionate all’interno della cucina del locale devastando utensili, macchinari, tubature e fornelli. «Chiudere in questo momento, che stavamo lavorando tantissimo, dopo il lockdown di quest’inverno, dopo un anno e mezzo di Covid è davvero una mazzata. Un grandissimo peccato» dice l’imprenditore, faccia a faccia con una realtà fatta di arredi da ricomprare, danni da ristorare e mancati guadagni. «Due settimane o dieci giorni, ora, – sottolinea – sono un tempo lunghissimo». Ad alleviare un po’ il dispiacere, però, la consolazione che «questa volta, a differenza di 9 anni fa, la sala da pranzo è stata risparmiata dalle fiamme. E allora probabilmente riusciremo a riorganizzarci in tempi brevi per riuscire a servire almeno piadina, salumi e formaggi». Un altro incendio, infatti, nel 2012 aveva colpito l’osteria del Colle. «Allora le scintille partirono da un cortocircuito – racconta Rosetti – questa volta sembra che sia successo qualcosa in cucina, dobbiamo ancora stabilire esattamente cosa».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui