Incendio a Riccione, il vigile del fuoco: “Troppi curiosi con lo smartphone”

Un gioco di squadra che ha fatto la differenza per domare il violento incendio divampato ieri a Riccione. Una giornata molto impegnativa che ha spinto un vigile del fuoco a scrivere una lettera di ringraziamento. “Sono un vigile del fuoco in servizio presso il Comando di Rimini, e ho fatto parte delle squadre intervenute ieri, 23 maggio, nell’incendio massivo che ha interessato diversi bungalow presso il campeggio Romagna family Village a Riccione. È stato un intervento  molto complesso,che ha visto l’impiego di numerosi operatori e di diversi mezzi VF, provenienti da più sedi del territorio provinciale. Il rischio evolutivo, la possibilità cioè che l’incendio si estendesse ulteriormente assumendo proporzioni ancora maggiori, era elevato. Se alla fine, dopo ore di lavoro, le fiamme sono state domate (pur con inevitabili ed ingenti danni alla struttura) e se nessuno si è fatto male ( il collega leggermente ferito è stato visitato e poi dimesso all’ Ospedale Infermi di Rimini) lo si deve non solo al nostro lavoro ma anche all’encomiabile supporto degli operai ed impiegati del Villaggio. A loro, alla loro professionalità, al loro instancabile sostegno nel garantirci un primo essenziale apporto idrico ed ad allontanare, per tutelarne l’incolumità, i troppi curiosi armati di smartphone va il nostro ringraziamento. Grazie, di cuore”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui