Incassi dalle multe nel riminese, ecco dove vanno i soldi

Ammontano complessivamente a 10 milioni e 387.962,79 euro i proventi per le sanzioni derivanti dall’accertamento di tutte le violazioni al Codice della strada durante lo scorso anno per i Comuni di Rimini, di Riccione, di Bellaria-Igea Marina e per l’Unione dei Comuni della Valmarecchia. Tolti 94.270,19 euro di trasferimenti per le violazioni dei limiti massimi di velocità comminate sulle strade che non sono di proprietà degli enti locali, Rimini incassa 5 milioni e 780.931euro, Riccione 2 milioni e 866.821euro, Bellaria-Igea marina 1 milione e 214.668 euro, e i sei comuni dell’Unione 431.271 euro. Abbastanza vincolata la destinazione delle risorse: l’articolo 208 del Codice della strada stabilisce le regole per l’utilizzo del 50% dei proventi derivanti dall’accertamento di tutte le violazioni al di fuori dei limiti massimi di velocità, disciplinati invece dall’articolo 142.

Segnaletica

Del 50% dei proventi regolati dall’articolo 208, il comma 4, lettera a, stabilisce che un importo non inferiore a un quarto deve essere stanziato per interventi di sostituzione, di ammodernamento, di potenziamento, dimessa a norma e di manutenzione della segnaletica delle strade di proprietà degli enti. Rimini impegnerà 500.517 euro, Riccione 292.999 euro, Bellaria-Igea marina 68.325 euro e l’Unione dei Comuni della Valmarecchia 42.808 euro. Un importo identico deve essere destinato al potenziamento delle attività di controllo e di accertamento delle violazioni sulla circolazione stradale, anche attraverso l’acquisto di automezzi e attrezzature.

Sicurezza

Altro importo servirà per i lavori alla manutenzione delle strade di proprietà dell’ente, che si tradurrà in vari lavori come l’installazione, all’ammodernamento, al potenziamento, alla messa a norma e alla manutenzione delle barriere e alla sistemazione del manto stradale delle medesime strade, a interventi per la sicurezza stradale a tutela degli utenti vulnerabili, allo svolgimento di corsi didattici finalizzati all’educazione stradale, a misure di assistenza e di previdenza per il personale. Rimini impegnerà oltre 1 milione, Riccione 579.900 euro, Bellaria-Igea marina 136.650 euro e l’Unione dei Comuni della Valmarecchia 85.616 euro.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui