PREDAPPIO. Massoterapia, ozonoterapia, idromassaggio, ossigeno terapia, trattamenti con oli essenziali, fanghi termali: non stiamo parlando dei servizi di una spa di lusso, ma di una nuova attività dedicata ai nostri amici a quattro zampe che due giovani ragazzi, Gianmarco Prota e Federica Ferrini, stanno avviando proprio in questi giorni a Predappio, più precisamente in via Roma 65 e che inaugurerà martedì 18 agosto. Anche il nome scelto per la nuova impresa è senz’ombra di dubbio emblematico: “parrucchieri canini”. I due, rispettivamente classe ’91 e ’93, hanno decisamente coraggio da vendere: aprire, o meglio ampliare, la loro attività in un periodo complicato sia dal punto di vista economico che sociale non è di certo una scelta da fare a cuor leggero e scegliere un comune montano come luogo di investimento è un bel segnale che viene lanciato ai tantissimi, giovani e non, che abbandonano i territori periferici.  “Da negozio di animali abbiamo deciso di fare il grande salto, passando in un anno da un’attività da 100 mq ad uno spazio che ne raggiungerà 300”, spiegano con entusiasmo Gianmarco e Federica, compagni nella vita oltre che soci in affari. A legarli saldamente non sono solo l’affetto e il lavoro, ma la passione per i cani: grazie al sacrificio e alla loro instancabile dedizione hanno saputo trasformare un hobby prima in un sogno e poi in realtà. A sostenerli in questo percorso non solo gli amici e i parenti ma anche i numerosi clienti che già da un anno acquistano regolarmente nel loro negozio. Proprio l’entusiasmo che li ha circondati ha infuso loro il coraggio di fare un grande salto: ampliare l’offerta dedicata al benessere animale, proiettando il loro sguardo nel futuro e mettendo in campo nuove formule di servizio che vanno ben oltre la toelettatura e la fornitura di alimenti e accessori. Dei 300 metri quadri della nuova attività, infatti, ben 150 saranno destinati alla realizzazione di un centro benessere con tanto di idromassaggio e acque termali, con professionisti che si prenderanno cura di tutti gli amici a quattro zampe.  “Chi possiede un animale da compagnia, che si tratti di adulti o bambini, sa benissimo quali e quanti benefici ha potuto raccogliere in un momento di difficoltà e disagio come quello attraversato nel periodo del lockdown”, spiega Gianmarco. “L’interazione con gli animali, e la scienza è concorde su questo, è fonte di arricchimento ed è in grado di migliorare la qualità della vita”, gli fa da eco la socia e compagna Federica che prosegue: “il contatto con un animale è in grado di accrescere le capacità relazionali e comunicative di ognuno di noi, riducendo stati d’ansia e la solitudine. Proprio per i benefici che comporta una relazione con il nostro amico a quattro zampe è giusto prendersi cura e dedicare attenzione a chi ci dona così tanto”. Di soddisfazioni ne hanno avute parecchie anche dai loro sei cani, compagni di piccole e grandi avventure e di imprese, basti pensare che lo scorso anno hanno trovato un tartufo bianco da ben 460 grammi, record che sperano di replicare se non superare, stagione favorevole permettendo. Questo fatto li ha spinti a pensare anche all’avvio di corsi di addestramento specializzati utili sia per gli allievi che per i rispettivi padroni. Verranno avviati percorsi formativi di educazione comportamentale che consentiranno ad esempio ai proprietari di capire cosa i loro amici a quattro zampe stanno cercando di comunicare, ma non solo. Sono già in fase di organizzazione anche corsi di educazione e rieducazione cinofila, attività di socializzazione destinate anche ai cuccioli con apposite “puppy class”, attività di trekking e trattamenti reiki su animali. Questi nuovi servizi andranno ad integrare il già ricco carnet di quelli offerti e che comprendono: mangimi, accessori e giocattoli per cani e gatti, ma anche fornitura di piante da orto, grazie anche alla forte collaborazione stretta con aziende della zona. Forse è proprio la territorialità la chiave di volta dell’attività di Federica e Gianmarco che sulla loro pagina Facebook hanno raccolto già recensioni molto positive sui servizi e prodotti commercializzati. “Effettuiamo consegne a domicilio, non solo per un fattore di praticità per i nostri clienti ma anche per stringere legami e relazioni. Si è creato un vero e proprio rapporto di fiducia con le persone e credo che la quarantena abbia evidenziato anche questo: il bisogno di avere punti di riferimento. E’ quello che viene chiamato commercio di prossimità, essere vicini alle persone e ai loro bisogni: sapere che possono contare su di te”.

Argomenti:

Federica Ferrini

Gianmarco Prota

parrucchieri canini

predappio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *