In spiaggia il biliardino anti Coronavirus

Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. C’è chi non si è arreso davanti ai divieti per i giochi in spiaggia e ha affinato l’ingegno per trovare soluzioni. È il caso del Bagno Mario 71 a Bellaria Igea Marina, dove da qualche giorno è stato installato un biliardino anti Covid. «Abbiamo studiato delle barriere che dividono in senso longitudinale la stessa squadra e trasversalmente, con staffe a bandiera, i due giocatori del medesimo team – precisa il titolare dello stabilimento, Fabio Alessi, detto Attila –. Non sono di plexiglass, come molti pensano, ma in policarbonato, più costoso e più trasparente. Un’idea della Ditta Metalinox di Santarcangelo che ha curato anche la progettazione. Ieri mattina abbiamo effettuato ulteriori ritocchi alzando di più le barriere fra i giocatori».
Questa spiaggia è il ritrovo degli appassionati del biliardino che in inverno partecipano ai Campionati di serie A, B e C provinciali Uisp di Rimini e Cesena. «Lo scopo del biliardino, che abbiamo rinominato Safe Foosball (biliardino sicuro, ndr) – prosegue Alessi – è quello di garantire continuità e allenamenti a tutti gli agonisti. E non solo». Ferree restano le regole per l’igienizzazione, come precisano i cartelli all’ingresso del Bagno 71 e tutt’intorno all’area dedicata esclusivamente al gioco.
«Occorre usare le mascherine e igienizzare il tavolo alla fine di ogni partita. Inoltre dopo il gol la pallina deve essere prelevata dalla buca e rimessa sul piano di gioco sempre dalla stessa persona». Grande il successo dell’iniziativa rimbalzata su tutti i social: «La più grande soddisfazione – nota il titolare del Bagno – l’abbiamo avuta da un giocatore, soprannominato Doc, professione medico. Oltre ad apprezzare l’invenzione in sè, ha detto che una soluzione del genere andrebbe installata ovunque, per prevenire il contagio anche dai piccoli malanni invernali». Ora “Attila” Alessi attende l’omologazione ufficiale da parte dell’Ausl e del Comune: «Si tratta di un gioco borderline rispetto alle disposizioni Covid, noi speriamo di poter giocare anche durante l’estate». Ci sarebbe anche un biliardino piccolo «ma è difficile far rispettare tutte queste regole ai bambini e abbiamo deciso di rinunciare».
A soli due giorni dall’installazione, il Safe Foosball è già il simbolo della capacità di ripartire della riviera romagnola.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui