In spiaggia a Cesenatico aumenti contenuti, ma bar più salati

Già si pensa all’estate, pur con le incognite dipese dalla situazione contingente e dall’incertezza per quel che sarà il futuro prossimo delle concessioni di spiaggia. Dalla Cooperativa Esercenti Balneari l’assicurazione che l’aumento dei prezzi per i servizi di spiaggia sarà contenuto ai minimi termini.

Intanto è cominciato il lavoro per recuperare sabbia dal mare, con l’ausilio di speciali trattori che scendono in acqua per ripescarla. Comunica il presidente della Cooperativa Bagnini, Simone Battisoni: «Siamo già al lavoro per il ripascimento stagionale dell’arenile. Questo varrà per un tratto che va dal molo di Levante per oltre due chilometri fino alla zona di Boschetto. Gli scraper, gli speciali trattori anfibi che ripescano sabbia dal mare sotto riva, sono già al lavoro da alcuni giorni. Per completare l’intervento serviranno ancora non meno di due settimane, condizioni meteo marine permettendo». Difficile fare previsioni sui risultati ottenuti con gli scraper. «Difficile stabilirlo in anticipo – risponde Battistoni – Per il risultato molto dipenderà dal mare. La previsione è poter recuperare sabbia per 20mila metri cubi almeno. Il nostro investimento sarà di oltre 80mila euro».

Per la prossima estate uno dei nodi cruciali è dato dai prezzi in spiaggia. «Come categoria stiamo pensando di calmierare il più possibile le tariffe di brandine, ombrelloni e servizi. L’adeguamento casomai sarà davvero minimo. Non vogliamo né vorremmo pensare ad aumenti per quanto riguarda spiaggia e servizi balneari. È questo un momento difficile per tutti e va ben gestito. Qualche aumento in più potrebbe esserci, invece, per quanto riguarda il bar, come del resto in tutti i pubblici esercizi in genere, dipesi verosimilmente dal rincaro della balletta energetica e delle materie prime. Ma la volontà anche qui è di contenerli il più possibile».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui