In Riviera senza dirlo ai genitori: minorenne nei guai

Aveva detto ai suoi che avrebbe dormito da un amico a due passi da casa, nel comune della provincia di Modena dove risiede. Invece, ha raggiunto la riviera romagnola per trascorrere il fine settimana con un gruppo di coetanei. Gli agenti della squadra di polizia giudiziaria della polizia locale lo hanno controllato a mezzanotte passata all’interno del bus 11: da Riccione stava raggiungendo la stazione si Rimini per aspettare il primo treno verso casa. Gli agenti sono saliti nella zona di via Tripoli per identificare i passeggeri, lui è scappato dalla porta posteriore. Una fuga durata poco e finita sulla spiaggia dove il ragazzo, diciassettenne, è stato fermato mentre tentava di nascondersi. Allertato il Tribunale dei minori di Bologna, in quanto il soggetto era sprovvisto di documenti per il riconoscimento, il pubblico ministero ha disposto l’accompagnamento negli uffici della polizia locale. Il giovane, riaffidato ai genitori nella notte, è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e sanzionato per la violazione amministrativa come prevedono le disposizioni anti covid.

I controlli sono proseguiti anche oltre la mezzanotte: vicino a Piazza Tripoli sono stati fermati altri due giovani, che, in auto separate, giravano oltre l’orario anch’essi senza giustificato motivo. Per entrambi sono state notificate le sanzioni previste dalle norme anti covid, ma per uno di essi è scattata anche la segnalazione alla prefettura, in quanto trovato in possesso di una modica quantità di hashish,

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui