La polizia colombiana ha arrestato 4 giovani, due uomini e due donne, accusati di aver collaborato tra loro per assassinare Luca Andreoli: il cesenate 39enne freddato davanti agli occhi della moglie nella loro abitazione della zona rurale della frazione Barro Blanco, all’alba dello scorso venerdì 4 settembre. Secondo le indagini del distretto 6 della polizia, comandato dal colonnello José Cristóbal Fonseca, i 4 devono rispondere dei crimini di omicidio aggravato, fabbricazione, traffico, possesso di armi da fuoco, e loro accessori parti o munizioni. I due uomini sono la coppia di ventenni entrati fisicamente in azione: che hanno ucciso il cesenate con un colpo alla nuca e ferito ad una gamba la moglie. Cercavano oro (visto che l’italiano lavorava come commerciante di metalli preziosi) e contanti. Le due donne si sarebbero prodigate sia a far da palo durante l’azione omicida che a procurare le informazioni necessarie per colpire vittime facoltose nell’Antioquia orientale. Tutti e 4 vivono a Medellin ed ora sono in cella a disposizione della magistratura.

Luca Andreoli con la moglie Johana
Argomenti:

Luca Andreoli

Medellin

omicidio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *