Imolese, una domenica a Verona in casa della pericolosa Virtus

Sfida tra “piccole” senza paura domenica (ore 17.30) in Veneto con Virtus Verona-Imolese. Se da una parte la necessità degli scaligeri è quella di tornare alla vittoria (manca dal 15 dicembre scorso) la voglia dei rossoblù romagnoli sarà quella di proseguire nel trend positivo iniziato col nuovo anno. Il solo precedente (terminato a reti bianche) tra le due squadre allo Stadio Gavagnin Nocini è lo 0-0 della scorsa stagione. Così il tecnico Gianluca Atzori alla vigilia della trasferta contro la Virtus Verona: “Sarà una partita molto difficile perché l’avversario che incontriamo è in una buona posizione di classifica e, di conseguenza, non avendo ancora vinto, cercheranno di farlo contro di noi. Abbiamo però un’opportunità perché facendo risultato potremmo risucchiarla verso la bassa classifica. Troveremo un avversario tosto ma, dall’altra parte, noi dovremo essere ancora più ostici di loro”. Il tecnico rossoblù ha poi parlato delle defezioni nel reparto arretrato: “Mi dispiace perché Lorenzo (Checchi, ndr), durante la stagione, l’ho sacrificato vedendolo come centrale e non come difensore di destra o sinistra nei tre. Adesso mi piacevano molto ma li ho persi entrambi, sia Checchi che Carini. Ora adatteremo certamente qualcun altro a giocare lì dietro. A Lorenzo faccio un grandissimo in bocca al lupo. Mentre speriamo che Pippo (Carini, ndr) non si debba operare”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui