Imola, va in pensione il dirigente del commissariato di polizia

IMOLA. Nel suo ultimo giorno in servizio come dirigente del commissariato di Imola, dove era arrivato nel 2017, Michele Pascarella ha incontrato oggi il sindaco Marco Panieri che gli ha consegnato in segno di riconoscenza la riproduzione in ceramica della mappa della città di Imola, disegnata da Leonardo da Vinci ed una pergamena con la motivazione “per il servizio reso alla comunità”. Con questo duplice omaggio il sindaco di Imola, Marco Panieri, ha voluto ringraziare il dirigente del commissariato di Imola che compiuti i 60 anni da domani sarà in pensione. “A nome della città di Imola e mio personale desidero ringraziare il dottor Michele Pascarella per il suo prezioso lavoro svolto in questi anni, insieme alle donne ed agli uomini del Commissariato di Imola, capace di costruire un solido e proficuo legame con tutta la comunità imolese” ha dichiarato il sindaco Marco Panieri, nel corso di una semplice ma sentita cerimonia di saluto, svoltasi a fine mattinata in municipio, nella Sala del Gonfalone. “Alla guida del Commissariato di Imola, Pascarella ha dimostrato sempre grande professionalità e senso del dovere uniti all’attaccamento ai valori della nostra comunità, a cominciare dalla coesione sociale, sia nello svolgimento dell’attività ordinaria, con l’impegno in specifico nel combattere i furti e contrastare il fenomeno delle baby gang, sia in occasione dei grandi eventi che hanno portato Imola al centro dell’attenzione e della visibilità internazionale, dai Gran Premi di F.1 al Campionato del Mondo di ciclismo su strada. Proprio grazie alle sue qualità professionali e doti umane ha sempre saputo garantire in modo impeccabile il regolare svolgimento, in piena sicurezza, sia dei grandi eventi internazionali, contribuendo a mettere in risalto l’immagine del nostro territorio, così come di manifestazioni molto sentite e partecipate dagli imolesi e non solo, come Imola in Musica”. Da parte sua il dirigente del Commissariato, Michele Pascarella, ha ringraziato il sindaco per le belle parole, ricordando di avere messo l’anima nel proprio lavoro e come la collaborazione con l’amministrazione comunale sia stata del tutto naturale, frutto di un rapporto di profonda e reciproca fiducia.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui