Imola, Università e Con.Ami accordo di sei anni per ricerca e sostenibilità

IMOLA. Università di Bologna e Con.Ami firmano un accordo che, per i prossimi sei anni, vedrà l’Ateneo e il Consorzio che gestisce l’Autodromo di Imola collaborare a progetti innovativi per la tutela dell’ambiente, la mobilità sostenibile e il trasferimento tecnologico che vede al centro l’Autodromo di Imola.

La firma è stata posta dal rettore Francesco Ubertini e da Fabio Bacchilega, presidente del Con.Ami – Consorzio Azienda Multiservizi  con l’obiettivo è instaurare una sinergia per sviluppare la ricerca in settori innovativi come la mobilità sostenibile e il trasferimento tecnologico sulla “transizione ecologica” e lavorare insieme ad attività e progetti multidisciplinari nel campo della ricerca e innovazione, dell’imprenditorialità, della didattica, dell’orientamento al lavoro e dell’internazionalizzazione. Saranno inoltre pianificati progetti che avranno un forte impatto sul territorio e la società, progetti di cooperazione allo sviluppo, innovazione e comunicazione sociale. E ancora progetti di valorizzazione del patrimonio storico, artistico e culturale dell’Università come anche iniziative sportive.
L’accordo avrà anche l’obiettivo di essere valorizzato nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) e, in particolare, si inserisce inoltre nel contesto di eccellenza regionale nell’ambito della mobilità sostenibile, rendendo possibile lo sviluppo di ulteriori azioni sinergiche con i principali attori della Motor Valley dell’Emilia Romagna e di MUNER (Motorvehicle University of Emilia-Romagna).
Tra le prossime iniziative in programma per la comunità di Unibo, la moderna struttura polifunzionale dell’Autodromo durante Alma Mater Fest (11 ottobre) ospiterà la prima edizione del Moto Engineering Italy e le finali di Assetto Corsa™ nell’ambito del CUSB Esports Tournament.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui