Imola, un’estate nel segno della Biblioteca e della cultura

L’estate culturale imolese sta per arrivare. Anche quest’anno, infatti, la Biblioteca comunale di Imola, la sezione ragazzi “Casa Piani” e le biblioteche decentrate hanno in programma la realizzazione delle iniziative culturali e di cicli di eventi ormai consolidati. Si tratta quindi di “Estate a Casa Piani”, “Freschi di stampa”, “Sabato in Bim”, “Tesori della Biblioteca” e “Nati per leggere”.

Le diverse rassegne

I cartelloni specifici sono in via di definizione ma i format ormai storici sono confermati. L’agenda estiva della Biblioteca ragazzi di Casa Piani si preannuncia così ricca di letture, spettacoli, laboratori e giochi per tutti i gusti e tutte le età. Il tutto all’ombra dei cortili della struttura. Anche le biblioteche di Ponticelli, Sasso Morelli, Sesto Imolese e le biblioteche Book City e Pippi Calzelunghe si stanno preparando per organizzare attività per trascorrere piacevolmente il tempo di chi, in estate, rimane in città. Per quanto riguarda “Freschi di stampa” non mancheranno, nelle serate del martedì, incontri con gli scrittori nel cortile della Biblioteca, alla scoperta di nuovi romanzi e storie. In questo ambito l’amministrazione comunale ha ritenuto opportuno trasmettere in streaming gli incontri del calendario estivo della rassegna “Freschi di stampa” per ampliare la possibilità di fruizione dell’iniziativa che potrà essere vista in diretta o in o in un momento successivo tramite visione dei video on demand sulle pagine social della biblioteca. Altra peculiarità dell’offerta cultural-libraria imolese è “Tesori in Biblioteca”. Durante questi appuntamenti libri, manoscritti e oggetti rari nelle collezioni storiche della Biblioteca comunale di Imola saranno messi a disposizione della curiosità di tutti, con l’aiuto di un esperto. Infine non mancheranno gli appuntamenti di “Nati per Leggere”, il programma nazionale nato nel 1999 che ha come obiettivo la diffusione della lettura tra i bambini da 0 a 6 anni attraverso la collaborazione tra bibliotecari, pediatri e famiglie.

Sponsorizzazioni private

Come succede sempre più spesso anche questo cartellone, per essere realizzato, ha ottenuto finanziamenti e sponsorizzazioni da aziende private e del territorio. Nello specifico il programma estivo è sostenuto in massima parte dall’azienda imolese Andalò Gianni che ha donato 12.000 euro, a cui si aggiunge dalla Lega delle Cooperative del Comprensorio imolese con una sponsorizzazione economica di 1.000 euro e da Hera per quanto riguarda le attività delle biblioteche decentrate con una sponsorizzazione economica di 4.880 euro.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui