Imola, un’altra estate senza Feste dell’Unità

Anche l’estate 2021 passerà senza Feste dell’Unità, o meglio feste del Pd. Niente festa Lungofiume, o all’Osservanza che era diventato il nuovo luogo a Imola, ma nemmeno al Parco Scania a Castello. Nessun allestimento nelle frazioni e nei quartieri, solo Medicina questa settimana deciderà se mettere in cantiere un proprio evento, potendo contare sulla struttura fissa del centro feste di cui dispone. Per il resto il Pd accantona definitivamente l’appuntamento con quello che in passato era il momento politico e di socialità clou del partito. «Pd, Imola Castel San Pietro e Vallata hanno già deciso di non procedere – spiega la segretaria territoriale del partito Francesca Marchetti –. Questo non significa che non faremo delle attività, visto che l’attività politica in presenza è comunque ripresa. Stiamo organizzando una serie di appuntamenti diffusi per dare la conferma che il Pd c’è in forme diverse, con piccoli eventi con cene di autofinanziamento e dibattiti politici. Terremo il presidio dei territori con una formula diversa, dispiacerebbe in questa fase di ripartenza venisse meno al presenza capillare del partito».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui