Imola, tutto pronto per l’atteso ritorno di Natale Zero Pare

Il conto alla rovescia è iniziato. Mancano infatti pochi giorni al decollo della festa natalizia più attesa in città. Si tratta di “Natale Zero Pare” che l’associazione App & Down organizza da diversi anni, salvo quelli colpiti dalla pandemia, nello spazio del Mercato ortofrutticolo di via Rivalta.

Grande ritorno

E proprio dopo due anni di stop gli organizzatori hanno voluto aumentare l’offerta per il divertimento e la socialità in queste festività aggiungendo un giorno di programmazione. Come sempre ingresso gratuito e tanto sano divertimento, con l’occhio rivolto anche alla solidarietà. Altra offerta immancabile sarà il cibo e il bere. All’interno del villaggio, infatti, sarà sempre aperto lo spazio dedicato allo street food con hamburger, polenta, piadine, vin brûlé, caldarroste e tanto altro.

Il programma

Si parte il 23 con una vera e propria anteprima in cui guest star sarà la performance dei Moka Club (a partire dalle ore 22). Da qui si attraverserà la viglia e il giorno di Natale e Santo Stefano, poi stop il 27 e il 28, ma per riprendere negli ultimi tre giorni dell’anno fino ad arrivare alla grande festa di sabato 31 dicembre. Musica di ogni tipologia e genere, divertimento per tutte le età e tutti i gusti, anche per i bambini con al pomeriggio del giorno di Santo Stefano un’apertura straordinaria con intrattenimento e attività sono gli ingredienti di questa nuova edizione di uno degli eventi più amati, frequentati dagli imolesi.

Il giorno di Natale, dalle 16.30 alle 2 del mattino grande spazio alla musica con otto ore di performance non stop grazie alla partecipazione di ben quattordici band differenti che si alterneranno sul palco per una serata all’insegna della musica dal vivo. A Santo Stefano invece spazio soprattutto ai bambini e alle famiglie con un pomeriggio che si riempie di colori e magia con gli spettacoli itineranti degli artisti di strada. Il tutto chiuso, alle 21.30, con la celebrazione dei trent’anni dalla scomparsa di Freddie Mercury con la grande musica dei Killer Queen. Il 30 sarà il travolgente spettacolo dei Joe Dibrutto a far ballare il pubblico con i classici degli anni ‘70, ‘80 e ‘90.

Infine la grande festa di fine anno. Un evento che proseguirà, dalle 19.30 con il simpatico cenone Street food fino alle 4 del mattino del 1° gennaio e che vedrà spettacoli live con Gli Talgliani e Belleprika, essere seguiti da una lunga notte di musica e ballo con dj set.

Solidarietà al centro

Come detto grande attenzione al sociale e alle problematiche del territorio saranno messe al centro dell’evento. Si parte infatti il 24 con l’immancabile cena di solidarietà. La cena è gratuita ed è riservata solo a chi ritirerà il ticket alla Caritas, Croce Rossa o all’istituto di Santa Caterina (info 0542 23230). «In questa occasione – spiega l’organizzatore – oltre al vescovo, ai rappresentanti delle istituzioni comunali e allo staff prepareremo un pranzo natalizio per i più bisognosi della comunità».

Ma non ci si ferma qui. «Il cartellone che presentiamo all’interno di Natale zero pare – rimarcano dall’associazione – ha lo scopo anche di aiutare particolari situazioni che caratterizzano la nostra comunità. Quest’anno parte dei proventi andranno a finanziare il progetto della Stanza delle mamme nel reparto di neonatologia dell’ospedale e il progetto Nessun Ostacolo Insieme che prevede un sostegno e un aiuto legato alla musicoterapia per bambini e ragazzi con problematiche».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui