Imola, sono arrivati i primi rifugiati afghani: due famiglie per 17 persone

IMOLA. Nella serata di ieri, a Imola sono arrivati due nuclei famigliari afghani composti complessivamente da 17 persone, fra cui appena quattro adulti mentre per il resto si tratta di bambini e adolescenti. Sono attualmente ospitati in una struttura gestita da una cooperativa sociale imolese che da anni opera nel settore dell’accoglienza e che ha anche mediatori culturali che parlano afghano, per facilitare una migliore integrazione. In Italia sono arrivati tutti una settimana fa e hanno superato il periodo di quarantena. “L’impegno è quello di dare a queste famiglie non solo una prima accoglienza, cercando di alleviare le sofferenze ed i disagi patiti, ma anche aiutarle a costruire una nuova prospettiva di vita ed un futuro migliore, come è nella tradizione di accoglienza e inclusione che caratterizza da sempre anche il nostro territorio”, commenta il sindaco di Imola Marco Panieri.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui