Imola, si allarga la protesta a Pedagna

La protesta legata alla nuova lottizzazione in zona Carlina nel quartiere Pedagna si complica. Dopo la petizione dei cittadini delle vie Curie-Lennon contrarie alla costruzione di una nuova via di accesso che dovrebbe passare rasente i campi da calcio di via Calipari, anche in nome e per conto dei residenti del vicolo di via Punta. «Il nostro vicolo è direttamente coinvolto nella questione riguardante un nuovo intervento di edificazione di un’area residuale che confina a sud con il Rio Palazzi e con il quartiere residenziale Carlina, denominata N. 129 –parla a nome dei residenti di via Punta l’ingegnere Morris Buccelli –. Si ritiene che la soluzione progettuale adottata con la variante n. 5 al Rue che prevede il collegamento dell suddetta area e del connesso parcheggio pubblico con la via Curie attraverso una strada di nuova realizzazione che scorre completamente a margine dei campi sportivi utilizzando spazi residuali costituisca un adeguato rimedio all’errore di pianificazione urbanistica originario». Insomma quello che la nuova variante approvata prevede e che oltre 700 cittadini hanno firmato per non realizzare, ad altri va benissimo, perché il traffico lo ha tolto da sotto casa loro.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui