Imola, rubano un televisore e lanciano una pietra in faccia al commesso: presi due ladri, uno resta in fuga

I Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile di Imola hanno denunciato un ragazzo e una ragazza, tunisini, 20enni, con precedenti di polizia, domiciliati a Imola, per rapina impropria. E’ accaduto alle 20 di ieri quando i Carabinieri sono stati informati che al Lidl di via Selice, si era verificata una rapina da parte di tre soggetti che si erano impossessati di un televisore di 58 pollici del valore di 469 euro e nella fuga avevano aggredito un cassiere che li aveva inseguiti per recuperare la refurtiva. Raggiunto dai militari, il dipendente del locale è stato trasportato al Pronto Soccorso dell’ospedale di Imola per essere medicato al volto, ricoperto di sangue, a causa di una ferita provocata da una pietra che uno dei criminali (non ancora identificato perché dileguatosi), fuggendo dal supermercato, gli aveva lanciato contro per fermarlo. I Carabinieri hanno rintracciato gli altri due soggetti nelle vicinanze. La refurtiva, abbandonata durante la fuga, è stata recuperata dai militari e restituita al legittimo proprietario. Il ragazzo è stato denunciato anche per oltraggio a un pubblico ufficiale, per la sua condotta aggressiva che ha avuto nei confronti dei Carabinieri.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui