Imola, riaprono le stazioni ecologiche di Hera

IMOLA. A partire da lunedì prossimo 27 aprile sarà nuovamente disponibile il servizio di raccolta su appuntamento per ingombranti, rifiuti e apparecchi elettrici ed elettronici, sfalci e potature, mentre da lunedì 4 maggio riapriranno anche tutte le stazioni ecologiche gestite e attualmente chiuse. A partire da metà marzo, infatti, coerentemente ai vari decreti ministeriali e all’ordinanza regionale del 20 marzo, prorogata poi al 3 maggio, le stazioni ecologiche e i servizi di raccolta su appuntamento erano stati contingentati da Hera. A partire dal 27 aprile tornerà pienamente operativo il servizio di ritiro a domicilio, su prenotazione, dei rifiuti ingombranti, sfalci e potature e Raee (rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche). Prenotarlo è semplice, basta chiamare il Servizio clienti Hera 800.999.500 (chiamata gratuita da fisso e cellulare), attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 22, il sabato dalle 8 alle 18. Da lunedì 4 maggio, Hera riaprirà anche tutte le stazioni ecologiche gestite (complessivamente 11 nel Circondario Imolese), salvo diverse disposizioni delle autorità competenti, aggiunge Hera in una nota, con i consueti orari e a regime con tutte le attività. A rimanere in servizio, in queste settimane, sono state solo le stazioni ecologiche più grandi, principalmente quelle dei capoluoghi, ” le più adatte ad assicurare in questo frangente le condizioni di sicurezza necessarie a contribuire all’azione di contenimento dei contagi e, al contempo, rispondere alle necessità delle attività produttive ancora attive, tenendo conto delle limitazioni invece alla mobilità individuale”. Nel Circondario imolese, l’unica a rimanere aperta è stata la stazione ecologica di Imola.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui