Imola, da questa sera la cinque giorni del torneo 3vs3 della Volta

Cinque giorni da vivere tutti di un fiato. Dopo un’estate di pausa, quella del 2018, torna il “mitico” torneo del campetto all’aperto della Volta, un 3 contro 3 messo in piedi dalla grande forza di volontà e alle capacità organizzative dell’associazione Playground Volta, che ha in Daniele Casadei e Matteo Marchi i suoi due “deus ex machina” .
Parte, infatti, alle 18.30 di questa sera e si concluderà con le finali di venerdì 28 giugno (ogni giorno partite fino a mezzanotte), uno degli appuntamenti più sentiti dell’estate imolese, sportiva e non solo. Certo il campo avrà la sua importanza, ma agli imolesi interessa, e tanto, ciò che troveranno attorno. È già pronto, infatti, il Volta Village, la zona dove gli spettatori potranno trovare ristoro, grazie agli apprezzatissimi hamburger di Pancake e alle bevande del Mamma Mia Cafè. L’evento, giunto alla 4ª edizione dopo il grande esordio del 2015, ha da sempre il pieno supporto dell’amministrazione comunale, come testimoniato il giorno del vernissage dalla presenza alla conferenza stampa del dirigente Stefano Mirri, perché gli organizzatori si sono presi il compito di ristrutturare il campetto e di rivalorizzare la zona circostante. Insomma, una vera e propria opera d’intervento urbano, a costo zero per il Comune, che i ragazzi della Playground Volta hanno voluto fare in quanto, in primis, loro stessi frequentatori del campetto.
Formula e favoriti
Da oggi, come detto, si gioca. Due partite ogni 30 minuti a partire dalle 18.30, con ultimo turno alle 23.30. Tre giorni dedicati alle qualificazioni, poi giovedì i playoff per le 16 squadre qualificate, con le 4 finaliste che si giocheranno il titolo venerdì in un contesto davvero unico. Per quella sera, infatti, gli organizzatori daranno spazio anche alla gara del tiro da 3 punti (griffata Imola Informatica) e allo spettacolare concorso delle schiacciate, coinvolgendo in quest’ultimo caso degli atleti professionisti del genere, appositamente chiamati e giudicati da una giura d’eccezione. Venerdì sarà allestita una tribuna supplementare a metà campo e sarà collocato un maxi schermo per i replay. Insomma, qualcosa da non perdere. La formula prevede due tornei: quello Senior con 5 gironi da 5 squadre. Si qualificano le prime 3 di ogni gruppo più la vincitrice del torneo Under 18 (8 formazioni al via). Nel girone A occhio a “Il Casello di Bormio” con Jacopo Preti (San Miniato, serie B) e Giacomo Sabattani fra gli altri, ma meritano attenzione anche i Granchiavatori di Adam e Johnatan Caprara. Nel B i 3922052500 di Matteo Folli e Marco Morara (Ozzano, serie B) sono da temere, come pure nel B i fortissimi Improbabili di Agostino Donati, Nunzio Corcelli (Ozzano), Lorenzo Grillini e dell’ex Andrea Costa Alex Ranuzzi. Nel C pericolosi i We Aint’ Easy di William e Thomas Wiltshire e di Nicola Calabrese. Equilibrio nel D.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui