Imola. Quattro gattini trovati in un cassonetto

È finita bene la brutta avventura di quattro gattini che lunedì sera sono stati abbandonati senza scrupoli in un cassonetto vicino a un asilo di Ponticelli. I servizi, prontamente allertati, sono arrivati in tempo facendo scampare da morte certa i cuccioli. Per aprire il cassonetto, infatti, sono dovuti intervenire la polizia locale e i vigili del fuoco forzandolo.

I gattini ora stanno bene e sono al gattile di Imola. «La macchina dell’intervento ha funzionato ma non è sempre così – racconta con tono sollevato Serena Mirri, presidente della cooperativa Coala che gestisce il canile e il gattile imolese –. Spesso i gattini, poiché non riescono ancora a riscaldarsi da soli senza la madre, muoiono congelati prima del nostro arrivo». In questo caso i cuccioli hanno corso un grosso rischio poiché appena nati sono stati gettati dentro un cassonetto bloccato: «Hanno solo 10 giorni, avevano appena aperto gli occhi. Probabilmente non sarà possibile risalire al colpevole tramite la tessera perché i gatti potrebbero essere stati gettati tramite una fessura laterale. Ora sono in pieno allattamento, grazie ai volontari che ogni due ore danno loro il latte in polvere. Dobbiamo ringraziare di cuore due cittadine, Giuliana e Federica, che hanno chiamato le forze dell’ordine appena sentiti i miagolii. Non sempre accade, questo è stato un episodio fortunato».

In caso di ritrovo di un animale smarrito o abbandonato il consiglio è quello di chiamare sempre le forze dell’ordine: «Soprattutto negli orari serali, in cui il servizio è chiuso. Sono loro che possono intervenire ad esempio per aprire un cassonetto. In ogni caso, se un cittadino non ci trovasse (0542 640485), nella nostra segreteria sono indicati tutti i numeri utili» conclude Mirri.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui