Imola, il parco dell’Osservanza diventa palestra per l’originale Mini 4WD Sport

Imola, il parco dell’Osservanza diventa palestra  per l’originale Mini 4WD Sport
Il team Parrots si allena all'Osservanza Foto MMPh

IMOLA. Il parco dell’Osservanza si sta lentamente ripopolando di persone che qui trovano un angolo tranquillo nel cuore della città, per passeggiare e magari scambiare quattro chiacchiere seduti sulle panchine, all’ombra degli alberi imponenti che lo popolano da decenni, o per fare attività fisica, bici e jogging in particolare. Ma dall’autunno scorso, gli stradelli dello stesso parco sono diventati anche la palestra a cielo aperto di un insolito sport.
Hockey e modellismo
Si chiama Mini 4WD Sport, unisce hockey, corsa, modellismo. In sostanza l’atleta insegue di corsa una macchinina elettrica Mini 4WD da lui appositamente elaborata, che direziona utilizzando una sorta di mazza da hockey. Se detta così può sembrare un’attività più che altro simpatica e giocosa, a vederla praticare ha l’aria di essere anche piuttosto impegnativa. «Potremmo chiamarlo modellismo dinamico – spiega Antonio Palieri alias Patrick –, praticando questa attività facciamo moto, aggregazione, noi tre ad esempio non ci conoscevamo e siamo aperti a chiunque voglia unirsi a noi, in più c’è la competizione con le squadre di altre regioni».

Imola, il parco dell’Osservanza diventa palestra  per l’originale Mini 4WD Sport


Il team “Parrots”
Ad allenarsi ogni domenica mattina per tre ore all’Osservanza sono generalmente in cinque, Marino Manfroni di Rimini, Massimo Coppi che arriva da Carpi, Antonio Palieri di Bologna, con loro ieri non c’erano Francesco, l’imolese che ha fatto scoprire al team questo luogo ideale per l’allenamento, e nemmeno il quinto elemento, Antonio di Fano. Insieme formano la squadra emiliano romagnola, i “Parrots”. Hanno un logo, un adesivo, ovviamente pagina Facebook e Instagram, e una divisa in effetti molto colorata: giubbino giallo e cappellino verde. L’idea di chiamarsi “pappagalli” nasce da una foto postata sui social proprio da Massimo, con il suo pappagallino appollaiato sulla macchinina, un’immagine che ha divertito tutti. «Questo parco è effettivamente perfetto per allenarsi perché ci consente di praticare diversi tipi di fondi e se all’inizio pensavamo che le fosse adatto per le macchinine invece si è dimostrato adattissimo – spiegano rispondendo gentilmente alle nostre curiosità, in una pausa prima di riprendere la corsa –. In più lo spazio è ampio, poco trafficato. Perciò stiamo pensando di organizzare proprio qui, l’autunno prossimo, il primo campionato nazionale di Mini 4WD Sport, che coinvolgerà le squadre di Piemonte, Lombardia, Liguria, Marche, Abruzzo, Lazio e ovviamente noi per l’Emilia-Romagna».

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *