Imola, operaio accusato di aver rubato 300 chili di rame in azienda

IMOLA. I carabinieri di Imola hanno arrestato un imolese di 52 anni per furto aggravato continuato. Qualche giorno fa, un’azienda specializzata nella produzione di conduttori per avvolgimenti di macchine elettriche aveva subito un furto e aveva informato subito i carabinieri. I militari hanno avviato le indagini per risalire ai responsabili e ieri pomeriggio, mentre controllavano il perimetro esterno della ditta, hanno notato un operario dirigersi verso il parcheggio camminando faticosamente a causa di uno zaino voluminoso che portava sulle spalle. L’uomo si è messo al volante di un’automobile ed è partito, ma dopo pochi metri è stato raggiunto dai carabinieri e sottoposto a una perquisizione. La ricerca delle prove è terminata col ritrovamento di oltre 300 kg di matasse di rame, di cui 30 kg nascosti nello zaino, 18 kg occultati nella ruota di scorta del veicolo e le rimanenti, accatastate nel garage di pertinenza dell’abitazione dell’operaio. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, l’operaio è stato arrestato e trattenuto in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui