Imola, muore alla partita di calcio sotto gli occhi del figlio

E’ morto sotto gli occhi del figlio, pochi istanti dopo la fine della partita della sua Juvenilia CR. Il cuore di Leonardo Bianchi, 66 anni, ha smesso di battere all’improvviso. Inutili i tentativi di rianimazione del personale sanitario e degli altri dirigenti della società imolese che pochi istanti dopo aver visto l’uomo accasciarsi hanno subito utilizzato un defibrillatore, in contatto video con la centrale operativa del 118. Purtroppo per il dirigente della società sportiva – che ieri svolgeva anche il ruolo di guardalinee – non c’è stato però nulla da fare. E a rendere ancor più tragico l’evento c’è stata anche un’altra drammatica circostanza: ieri in campo nelle fila della Juvenilia impegnata in casa nel derby di seconda categoria con il Tozzona Pedagna c’era anche il figlio Alessandro, ragazzo classe 1998. A cui nel dopo partita i suoi compagni e gli altri dirigenti della società hanno cercato di non far mancare il loro supporto umano e psicologico.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui