Imola, minaccia di morte la compagna ferisce il figlio e due agenti

IMOLA. Ultimo dell’anno di violenza per una donna di 45 anni e i suoi figli. L’episodio di maltrattamenti fra le mura domestiche è avvenuto la notte di Capodanno alla periferia di Imola dove la polizia è intervenuta per sedare una violenta aggressione da parte di un 44enne di Modena, che però spesso si fermava a casa della compagna a Imola come quella stessa notte. Secondo la ricostruzione fatta dalla polizia, intorno alle 3, la 45enne, madre di due ragazzi entrambi maggiorenni che si trovavano al momento in casa con lei, era stata aggredita dall’uomo in preda all’alcol. Una violenza che lui aveva sfogato anche contro il figlio più piccolo di lei, un 20enne che aveva cercato di proteggere la madre e che, per aver ricevuto una testata in faccia dall’uomo, è finito all’ospedale con una prognosi di dieci giorni. La violenza si è scatenata anche nei confronti degli agenti che a fatica sono riusciti ad ammanettare l’uomo, riportando però diverse contusioni nell’operazione; l’uomo ha infatti colpito anche loro mentre continuava a minacciare di morte la sua stessa compagna nonostante la presenza degli agenti. Il 44enne è stato quindi arrestato per maltrattamenti in famiglia e per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale e sottoposto alla misura cautelare dei domiciliari, nel campo nomadi di Modena dove risulta residente, con l’obbligo del braccialetto elettronico. La donna e i figli sono stati condotti in una struttura protetta.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui