Imola, libri scolastici: per ordinarli basta il codice fiscale

Anche per quest’anno le famiglie imolesi potranno ordinare i libri, per i propri figli che frequentano le scuole primarie, presentandosi nelle cartolibrerie imolesi fornendo il codice fiscale dell’alunna o alunno. Una scelta, quella di organizzare la procedura in forma digitale, che da qualche anno è stata adottata al fine di agevolare e snellire l’iter.

Nello specifico per l’anno scolastico che si andrà ad aprire a settembre si sta parlando di una platea che indicativamente si aggira sulle 3.000 unità e che per il Comune di Imola comporterà una spesa preventivata di circa 110mila euro. Questa procedura semplificata, che consente ai genitori di presentarsi direttamente nella cartolibreria prescelta per l’ordine fornendo i dati dell’alunno, che saranno successivamente comunicati agli uffici comunali per i necessari controlli, permette così alle scuole di non dover più stampare e consegnare le cedole librarie ai genitori. In questo modo, quindi, questi ultimi potranno recarsi direttamente nella cartolibreria prescelta. Il Comune in accordo con le associazioni territoriali dei cartolibrai ha così deciso di confermare tale procedura semplificata anche per quest’anno. Entro breve si dovrebbe inoltre sapere se sarà confermata l’iniziativa “Equo scuola” rivolta a tutti gli alunni e studenti che frequentano tutti gli ordini e gradi di scuola. Si tratta di un’iniziativa che consente alle famiglie di usufruire dell’opportunità fornita dalle cartolibrerie aderenti di acquistare articoli scolastici a prezzi super scontati. A “Equo scuola” hanno fino ad oggi aderito le cartolibrerie imolesi: C. Arcangeli (via Emilia, 148); F.lli Arcangeli (via Emilia, 156/158), Blu Notte (via Cavour, 20); Edicola Montericco (via Zaccherini, 32/B), Galeati srl (via Romagnoli, 3), Giotto (via Pisacane, 70), Il Globo (via Rossini, 21), Imola Ufficio srl (Via Puccini, 42), Libreria Mondadori Store (via Emilia, 71), Marondoli (via Emilia, 90); Cartolibreria Pambera (via Pambera, 59/A), Pigreco (via Pacinotti, 10), Snoopy (V.le Carducci, 107/A). Gli esercenti che aderiscono all’iniziativa esporranno una vetrofania con il logo di “Equo scuola”, in modo da essere immediatamente identificabili da parte dei cittadini. R.I.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui