IMOLA. Chiamale se vuoi… emozioni. O meglio follie da Formula 1. Lui si chiama Brendan Leahy, super appassionato di motori, arrivato da Londra solo per sentire il rombo dei bolidi volanti. Brendan è partito venerdì mattina dall’aeroporto di Stanstead a Londra ed è atterrato a Bologna. Dal Marconi alla stazione e poi in treno fino a Imola.
«Al momento – ha spiegato ieri agli amici dal suo profilo Facebbok – mi trovo nei pressi dell’autodromo di Imola e sebbene avessi il biglietto, l’altro giorno è stato vietato l’ingresso al pubblico. Ma sono venuto lo stesso – aggiunge – e sono rimasto seduto in riva al fiume tutto il giorno a guardare le corse sul mio iPad mentre ascoltavo i motori veri».
Una storia che difficilmente poteva passare inosservata e che anche il Tg3 ha voluto raccontare. Per mitigare l’amarezza, il signor Leahy ha ricevuto in dono da Claudio Ghini (uno degli autori) il libro La Formula 1 a Imola «un regalo meraviglioso».

Argomenti:

FORMULA 1

imola

londra

tifoso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *