Il Tar toglie le interdittive antimafia al patron dell’Imolese Calcio

Il Tar di Salerno cancella anche la seconda e la terza interdittiva antimafia notificate all’azienda Ad Logistica, di proprietà della famiglia del patron dell’Imolese calcio Antonio De Sarlo, il 14 settembre e il 18 novembre dello scorso anno, lo riporta il quotidiano locale salernita “la città”.

«L’insufficienza del complessivo quadro indiziario – scrivono i magistrati nell’ordinanza – valorizzato dalla Prefettura non è in grado di sorreggere il giudizio di pericolo di condizionamento criminale dell’attività e delle scelte aziendali».

L’interdittiva di settembre – stando a quanto emerso in queste settimane – focalizzava la propria attenzione su un paio di Ati-Associazioni temporanee di impresa di cui Ad Logistica aveva fatto parte per aggiudicarsi due appalti per conto di Ama, società partecipata di Roma Capitale (Ati già cessata al momento dell’interdittiva), e su altri due contratti di servizio con quattro aziende che il prefetto riteneva vicine ad ambienti della criminalità organizzata (contratti ora non più in essere).

L’interdittiva di novembre, invece, si concentrava sulle dimissioni di due vecchi amministratori nell’agosto del 2020 e su alcune erogazioni di denaro dalla Ad Logistica ad altre società della famiglia.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui