Imola, i sindacati: «No al blocco delle assunzioni in Ospedale»

No al blocco delle assunzioni. No alla mancata proroga dei contratti a tempo determinato. Sblocco dei finanziamenti per la sanità. Sono le tre rivendicazioni con cui la Fp-Cgil e la Uil-Fpl di Imola organizzeranno un volantinaggio all’ingresso dell’ospedale Santa Maria della Scaletta questa mattina, da mezzogiorno alle 13.30. La Cisl, invece, aspetta il presidio davanti alla sede della Regione Emilia-Romagna già convocato per il 18 gennaio.

«Riteniamo grave l’indicazione data alle aziende sanitarie di bloccare le assunzioni in relazione alle difficoltà legate al bilancio regionale che è in grandissima sofferenza – commentano Erika Ferretti, segretaria della Fp-Cgil di Imola, e Giuseppe Rago, segretario della Uil-Fpl cittadina –. Grave perché i bisogni delle persone, a differenza delle assunzioni, non si possono fermare. E i servizi, per funzionare, hanno bisogno di persone che lavorino. Oggi la garanzia del diritto alla salute passa per una serie innumerevole di prestazioni e servizi aggiuntivi rispetto al passato».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui