Imola, i contagi Covid crescono di nuovo

La voglia di estate che si respira si scontra con le ultime cifre del report settimanale dell’Ausl di Imola sull’andamento pandemico. I contagi sono infatti tornati a salire sensibilmente, con il 7% di casi di reinfezione per via delle nuove varianti e alcuni focolai nelle residenze per anziani. «Un andamento altalenante che è quello che ci attendiamo anche nelle prossime settimane. Questa tendenza è l’effetto della combinazione di diversi fattori: la diffusione di sottovarianti massimamente contagiose , BA.2; BA.4, BA.5, anche se meno aggressive, l’allentamento generalizzato delle misure di contenimento, la ripresa dei contatti fra le persone con grandi eventi di massa, ponti e festività; non a caso il contagio corre di più nei centri più grandi, mentre continua a scendere nei piccoli comuni», evidenzia la direzione generale dell’Ausl. Anche per questo l’invito è a vaccinarsi, in particolare con la quarta dose per gli over 80 e le persone fragili tra i 60 e i 79 anni. In tutto sul territorio si tratta circa 14.000 persone, di cui per ora si è vaccinato per la quarta volta solo il 20%.

Varianti più contagiose

La soglia epidemica di 1 dell’indice di replicazione Rdt è di nuovo stata superata. Il dato di ieri lo fissa a 1,03. Questo vuol dire una ripresa della diffusione del virus, con un aumento dell’incidenza settimanale del 5,2% pari a 559 casi per 100.000 e una media di 107 (+6) casi al giorno. I casi attivi in totale sono 933, 49 in più della scorsa settimana. I contagi, prevalentemente tra gli adulti, hanno visto abbassarsi l’età mediana di contagio, ora di 49,5 anni (-2,5). Purtroppo, si è registrato un decesso.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui