Imola, grande tennis e Gp di F1 in contemporanea all’autodromo. Il caso in tribunale

La sovrapposizione di date tra Tennis on the racetrack e il Gp di F1 ha spinto gli organizzatori del primo evento a rivolgersi al tribunale. Una battaglia a carte bollate, spiegano, “per risolvere la situazione di incertezza e ottenere, in via d’urgenza, un provvedimento che assicuri il rispetto degli impegni contrattuali e, in particolare, la possibilità di realizzare l’evento all’autodromo di Imola il 23 maggio 2023, così come previsto dal contratto sottoscritto il 9 ottobre 2021 con Formula Imola”. Per la manifestazione (che vede le presenze già ufficializzate di campioni come Alexander Zverev, numero 6 al mondo, Matteo Berrettini, al 14° posto e Lorenzo Sonego, già componente della squadra italiana di Coppa Davis) era stato stipulato un contratto per l’uso esclusivo del circuito del Santerno per 11 giorni, dal 17 al 27 maggio. Ma proprio in quella finestra temporale, alla fine di settembre la Fia ha inserito il Gp di Imola, previsto in calendario per il 21 maggio. A quel punto, spiegano gli organizzatori di Tennis on the racetrack, è seguita “una fitta corrispondenza nell’ambito della quale Formula Imola, seppur non nega i propri impegni contrattuali, neppure smentisce la data del Gp”. Motivo per cui è stata intrapresa la via legale.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui