Il voto delle regionali ridefinisce la geografia politica delle città in Romagna. A Imola e Forlì, il Pd e la coalizione di centro sinistra tornano a essere i più votati. A Imola, in attesa del voto anticipato dopo le dimissioni della sindaca 5 Stella Manuela Sangiorgi ora i rapporti di forza sono i seguenti: Pd 39,7, Lega 25,7, Movimento 5 Stelle 6,2. La coalizione di Bonaccini ha ottenuto il 58,2%. Borgonzoni si è fermata al 35,6. A Forlì, dove governa il centro destra del sindaco Gian Luca Zattini, il Pd ha preso il 33,7 e la Lega il 30,6. Ma la coalizione di Bonaccini ha raccolto il 52,6% contro il 42,5 del centro destra di Borgonzoni.

La Lega resta più forte in provincia ma non dovunque. A Rimini e provincia è prima col 34,4 (Pd 31,7) ma nel comune capoluogo del sindaco Andrea Gnassi il Pd è al 32,9 e la Lega è al 31,6 (Bonaccini vince col 48,8, Borgonzoni è al 45,5%). Nella provincia di Forlì-Cesena Pd al 33,7%, Lega al 32,7. Nei comuni il distacco è maggiore. A Cesena Pd al 37,5, Lega al 28,3 (Bonaccini vola col 54,6%). A Ravenna e provincia il Pd è al 37,6, la Lega al 31,1. Nel comune capoluogo del sindaco Michele De Pascale il Pd ha il 37,0, la Lega solo il 29,9.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *