Imola, entrano in casa di anziani vestiti da poliziotti e li derubano

Due furti in due giorni nel territorio imolese da parte di una piccola banda specializzata nelle truffe ad anziani, rubando loro soldi, ma anche gioielli, monili e oggetti preziosi. I ladri, infatti, entrano nelle case delle persone con un escamotage, dicendo di effettuare dei controlli a causa di fughe di gas, rendendosi protagonisti di furti e scappando in modo immediato. A indagare sugli avvenimenti sono i Carabinieri di Imola, che si raccomandano di non fare entrare nessuno sconosciuto in casa prima di non aver effettuato opportune verifiche.

I due malviventi si presenterebbero infatti nelle abitazioni degli anziani uno vestito con un giubbotto con scritto Polizia Municipale, l’altro con una casacca gialla fluorescente. Il primo episodio è accaduto nella giornata di lunedì a Castel San Pietro, il secondo ieri mattina a Imola. Si introducono in casa dicendo di effettuare un controllo alla linea del gas, facendo credere che ci siano delle perdite. Una volta entrate, riescono con uno stratagemma a circuire gli anziani, rubando soldi od oggetti preziosi, per poi fuggire con il “bottino”. Essendo una serie di avvenimenti accaduti molto di recente, i Carabinieri non hanno ancora il quadro completo di quanto sia stato rubato agli anziani, anche se si tratta di cifre abbastanza ingenti.

In un simile contesto il maggiore Andrea Oxilia della Compagnia carabinieri di Imola lancia una sorta di appello, raccomandandosi di «avere un’attenzione totale a non fare entrare in casa questi soggetti. Se delle persone sospette suonano alla porta, bisogna chiamare in modo immediato il 112 per fare degli accertamenti e noi interveniamo quanto prima. Stiamo rinforzando il servizio di prevenzione per questo tipo di reato e le pattuglie sono tutte allertate, contando anche sulla collaborazione da parte dei cittadini».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui