IMOLA. Tra tradizione e innovazione, nel segno della continuità, il Gruppo C.L.A.I., Cooperativa Lavoratori Agricoli Imolesi, tra le più importanti cooperative agroalimentari italiane che, attraverso l’identità di gruppo, opera con i brand “CLAI” e “Zuarina”, nel settore dei salumi e delle carni fresche bovine e suine, e con il brand “Faggiola”, in quello lattiero-caseario, da oltre un anno ha iniziato un percorso di accrescimento del valore del brand, che parte dalla storia della Cooperativa, guarda con realismo il presente e si adopera per costruire il futuro. Per realizzare questo grande progetto, CLAI si è affidata all’Università di Milano-Bicocca, per migliorare il suo processo interno di valore, e a Rob Janoff, tra i più significativi graphic designer al mondo (colui che ha creato l’iconica mela di Apple), per far emergere nel nuovo logo i valori, l’identità e le distintività della Cooperativa: le persone al centro, la filiera 100% italiana e la sinergia tra tradizione e innovazione. Il vecchio logo con la testa del famoso maialino si trasforma in una sorta di sigillo di garanzia che indica la provenienza delle carni 100% italiane.

Così ha spiegato il nuovo logo il guru statunitense della grafica Rob Janoff: “Proprio come il sorriso negli occhi di una persona comunica qualcosa di essenziale, l’espressione del brand ti dice che tipo di relazione avrai con quel prodotto o quella azienda. CLAI è un’azienda con valori radicati che si riflettono nel lavoro, nelle persone e nei prodotti di qualità. In un luogo in cui “lavoratori felici significano salame felice, quindi consumatori felici”, la qualità e la cura non si trovano solo nel prodotto finale, ma rappresentano un ethos completo che parte dal cuore dell’azienda. Il nostro obiettivo è quello di far visualizzare e ricordare il marchio CLAI ai consumatori ogni volta che acquistano salumi, associandolo a momenti di gioia.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *