Imola e Medicina, due nuovi open day vaccinali

Altri due open day in vista per gli hub vaccinali di Imola e circondario. Sabato prossimo dalle 9 alle 18 all’hub Osservanza le vaccinazioni saranno senza prenotazione. Per effettuare la vaccinazione è sufficiente portare con sé un documento di identità ed il codice fiscale. I minorenni dovranno essere accompagnati da almeno un genitore o da persona da esso formalmente delegata (tutta la documentazione da compilare e portare con sé è scaricabile dal sito https://www.ausl.imola.bo.it/Campagna_Vaccinale). Stesse modalità per accedere liberamente alla postazione che invece verrà allestita domenica dalle 8.30 alle 12.30 a Medicina, in occasione della mostra mercato di antiquariato e collezionismo “I portici”, una manifestazione tra le più importanti del settore nell’area bolognese. A trasformarsi in sede vaccinale sarà lo stesso Municipio di Medicina (in via Libertà 103). «Da subito i cittadini di Medicina hanno risposto alla grande alla vaccinazione contro il Covid 19 – spiega il sindaco Matteo Montanari che ben ricorda il primo drammatico lockdown quando a Medicina si sviluppò il primo grande focolaio del circondario imolese e scattò la prima zona rossa –. Ad oggi oltre l’83% delle persone ha già usufruito di almeno una dose dei vaccini autorizzati e l’attività prosegue. Per questo l’organizzazione dell’open day del 3 ottobre sul nostro territorio è un evento importante che ci permette di dare nuovo slancio alla campagna vaccinale. Un ringraziamento agli operatori sanitari che con il loro impegno tutelano la nostra».

Bollettino

Intanto il bollettino dell’Ausl di Imola ieri dava per superata la soglia delle 190mila vaccinazioni, esattamente 190.180, eseguite sul territorio da inizio campagna. La situazione epidemiologica traccia invece 22 nuovi contagi nel circondario, su 1033 test molecolari e 1290 antigenici rapidi refertati: 12 hanno fino a 14 anni, 2 nella classe di età 15-24, 5 tra i 25 ed i 44 anni, 1 tra i 45 e i 64 anni e 2 tra i 65 e 69 anni. 14 sono asintomatici (di cui 12 individuati tramite contact tracing) e 8 sintomatici. Un caso è stato importato dall’estero; 11 persone al momento della diagnosi erano isolate e 7 sono riferibili a un focolaio già noto. Sono 29 i guariti e 123 i casi ancora attivi; 13.472 quelli totali da inizio pandemia mentre sono sempre 3 i cittadini imolesi ricoverati in terapia intensiva a Bologna.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui