Imola, domenica la Rocca diventa una maxi palestra a cielo aperto

A conferma del suo grande attivismo in un periodo di “lancio” della stagione sportiva, testimoniato dall’arrivo della terza tappa del tour 2022 Volley S3 (in programma mercoledì prossimo) la società imolese Diffusione Sport organizza per domenica (dalle 9 alle 13) sul prato della Rocca la seconda edizione dello Sportcity Day, un evento ideato e realizzato dalla Fondazione Sportcity. La manifestazione collegherà in simultanea ben 36 città italiane, compresi 13 capoluoghi di regione, che si trasformeranno in vere e proprie palestre a cielo aperto.

L’obiettivo è quello di far provare ai cittadini varie discipline sportive in quegli spazi che rispondono al concetto di rigenerazione urbana. Alla Rocca di Imola saranno presenti numerose società, tra le quali il Romagna Handball (pallamano), i Redskins Imola (baseball), il Circolo Scacchi Imolese, la Zfitness di Casalfiumanese e naturalmente la Diffusione Sport per la pallavolo.

Attraverso l’utilizzo di diverse piattaforme social della Fondazione Sportcity si materializzerà un lungo live streaming di tre ore, con collegamenti da tutte le città coinvolte nella speciale maratona di promozione sportiva. Si tratta di un evento nell’evento che contribuirà ad amplificare il messaggio sulla “sportivizzazione” delle città e sulla sostenibilità ambientale. Tematiche sempre più attuali e ricercate dai cittadini che vivono nei centri urbani.

Evento promosso dal Coni

Sportcity Day, che a Imola farà rima ancora una volta con la sensibilità organizzativa della scuola di pallavolo Diffusione Sport, è promosso da Fondazione Sportcity in collaborazione con la Rappresentanza in Italia della Commissione europea, e gode del patrocinio di CONI, Sport e Salute, CIP, ICS, Anci, Intergruppo Parlamentare Qualità di Vita nelle Città, Gruppo Sportivo Fiamme Gialle, Aces Italia, CUSI, C14+, Fondazione YMCA.

Come sottolinea Pasquale De Simone, al timone di Diffusione Sport, siamo «orgogliosi di vedere anche il nome di Imola nel novero di quelle 36 città italiane impegnate in simultanea in un format originale che pone l’accento sull’importanza della riqualificazione e valorizzazione dei centri urbani attraverso la pratica sportiva. Una vetrina che condividiamo con piacere con altre realtà del nostro territorio in quel processo di condivisione così importante quando si tratta di alimentare temi e progetti tanto attuali. Divertimento e riflessione si incrociano guardando con fiducia al futuro dei nostri ragazzi ai quali vogliamo lasciare centri urbani vivibili e, perché no, a misura di sport».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui