Imola diventa la capitale dei giochi da tavolo

Imola capitale dei giochi da tavolo e di carte per un fine settimana. Dopo due anni di stop a causa della pandemia, da domani a domenica l’albergo Donatello torna a ospitare “ImolaCon”. «Dieci tornei per più di cento partecipanti provenienti da sei regioni – spiega Valerio Scardovi, presidente dell’associazione “I ludici”, che organizza la manifestazione con la collaborazione di “Imola Games”, del Risiko club “Il cannone” di Faenza e di Big-Board Italian Gamers –. E la maggior parte di loro, dopo così tanti anni di sfide, sono diventati amici con cui condividiamo una passione. E finalmente abbiamo la possibilità di tornare a farlo in presenza».

Senza dimenticare, però, «tutte le persone che avranno voglia di unirsi a noi per il gioco libero del sabato pomeriggio – aggiunge –, a cominciare da chi conosce già la nostra associazione e frequenta già le nostre serate di gioco/tornei alla parrocchia del Carmine, fino ad arrivare a chi vuole passare semplicemente per soddisfare la propria curiosità o per trascorrere un po’ di tempo in compagnia».

I tornei

Il programma dei tornei prende il via con Tichu, venerdì alle 21. Doppia la proposta per il sabato: da una parte i quattro tornei di Keyforge (ore 9.30), di Coloni di Catan (ore 15), di Splendor (ore 21) e di Dubito (mezzanotte), dall’altra la novità del torneo speciale multigioco con Great Western Trail (ore 10), Clans of Caledonia (ore 14.30), Le rovine perdute di Arnak (ore 17) e Puerto Rico (ore 21). E il gran finale della domenica comprende Progetto Gaia (ore 9), Hadara (9.30), un grande classico come Risiko (ore 14) e Ticket to Ride (ore 15).

«Proposte per tutti i gusti – commenta Scardovi –. Giochi storici e molto conosciuti da tutti, ma anche giochi più recenti che non capita di giocare tutti i giorni. Nel pieno spirito de “I ludici”, che è quello di scoprire, di provare e di far conoscere la grande varietà dell’universo dei giochi da tavolo e di carte».

Gioco libero

Per chi preferisce, invece, il gioco libero, l’appuntamento è per sabato pomeriggio, dalle 15 alle 19. «È un invito che rivolgiamo a tutti, anche a coloro che non hanno mai sentito parlare di altri giochi da tavolo o di carte al di fuori di quelli “classici” – prosegue Scardovi –. Per chi non conosce i giochi che proporremo, alcuni di noi saranno a disposizione per spiegarli e per giocarli assieme».

Dopo “ImolaCon”, altre occasioni di gioco saranno la serata al Carmine di giovedì 19 maggio e Sport al centro al parco delle Acque minerali domenica 5 giugno.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui